IL NEMICO DEL MIO NEMICO E´ IL MIO MIGLIOR AMICO

0

Ci voleva Beppe Grillo per compiere il miracolo: Destra e Sinistra insieme al Governo nell’interesse dei cittadini. Ma che c’entra Grillo mi direte, lui è fuori dal Governo ed è contro entrambi! Appunto. Quello che non si è prodotto per senso di responsabilità politica negli ultimi vent’anni è stato determinato in pochi mesi dalla necessità (paura?) di far fronte al nemico comune. Sono appunto vent’anni, infatti, che i due schieramenti contrapposti raccolgono consensi più o meno paritari, anche se poi sistemi elettorali diversi garantiscono governabilità più o meno efficaci. Questa situazione ha determinato nel nostro Paese provvedimenti, leggi, attività di governo, sempre condizionati o da alleati d’accatto o da avversari pronti alla critica non sulla bontà della proposta ma sulla fonte di provenienza della stessa. Ora finalmente gli storici rivali hanno trovato un nemico comune e si sono messi a lavorare insieme. E anche bene a giudicare dalle prime espressioni del loro lavoro e mi riferisco agli ultimi provvedimenti varati da questo strano Governo che sembrano davvero, almeno nelle aspettative, la cosa migliore da tanto tempo a questa parte. E finalmente, udite udite, a parte una netta minoranza ininfluente, non ci saranno ostacoli politici ad impedire al Governo di applicare quelle indispensabili riforme. E allora,fosse anche solo per questo, il mio personale grazie a Grillo. A domani.