SORRENTO CARTELLE PAZZE SOTTO ACCUSA UN COMMERCIALISTA INTASCAVA I SOLDI E NON LE PAGAVA

0

Sorrento , Penisola sorrentina Al grido di dolore di un utente che mi chiama e mi racconta una cosa incredibile. Al cellulare chiedo incredulo alla signora cosa è successo ? Lei è un nuovo giornalista di POSITANO NEWS stranamente non avevo capito chi era il mio interlocutore visto che mi parlava della mAi nuova esperienza on line. La signoRa adirata MAZZICAVA LE PAROLE PER LA RABBIA. Mi domando cosa sarà mai pensando ai tanti pporblemi che si vivono nel quotidiano. La signora irrefrenabile comincia raccontarmi di tasse , cartelle pazze di INPS e cerco di calmarla al punto che dico signora ormai EQUITALIA manda “sfogliatelle” a tutti. Nel merito comincio a capire che la storia è da approfondire visto che la nostra lettrice nonostante la confusione parlava di pagamenti già effettuati e di cartelle pazze, di estratti conto e di tributi sospesi. Si scopre che il suo consulente noto professionista della penisola sorrentina non aveva provveduto al versamento e all’addebito di tasse avendo ricevuto assegni e le deleghe e soldi in contanti per gli adempimenti fiscali di quote INPS di tre anni prima.Gli utenti ricevono la notifica di atti e di cartelle con la maggiorazione degli interessi di mora e di sollecito di versamenti non riscontrabili da verifiche successive. La farsa del professionista e il raggiro si è scoperto per caso. Amici di vecchia data si rincontrano a Sorrento o e cominciano a parlare dei loro problemi e della vita quotidiana ormai difficile. Scoprono di avere incaricato lo stesso commercialista negligente che con furbizia e abilità copre le sue magagne con false verifiche promettendo riduzioni e accordi con l’agenzia delle entrate.I clienti sono stati raggirati per circa 50000 euro e dopo alcuni anni adesso scoprono che devono ripagare quanto dovuto al fisco maggiorato da interessi e spese. ARSENIO LUPIN COMMERCILISTA INTROVABILE Gigione Maresca