Resa dei conti in piazza tra boss Scafati, due pregiudicati in ospedale

0

Rissa tra pregiudicati. In pieno giorno, in strada, davanti agli occhi di gente che non vede e non parla. Uno sguardo di troppo, una parola fuori posto, fino a quando sarebbe scattata la scintilla. A Scafati. Raffaele Sangermano, detto «ragno rosso», 48 anni, e Vincenzo Nappo, noto come «o’ nonno», 65 anni, entrambi pluripregiudicati, sono venuti presto alle mani fino a darsele di santa ragione. Entrambi sono finiti in ospedale, anche se ad avere la peggio è stato Sangermano giunto prima all’ospedale di Scafati per poi essere trasferito al pronto soccorso di Sarno con ferite da arma da taglio al collo e all’orecchio. Per lui, una prognosi di dieci giorni. Nello stesso ospedale di Sarno, accompagnato dalla figlia, si faceva refertare negli stessi minuti anche Vincenzo Nappo. I medici del pronto soccorso gli hanno riscontrato contusioni ed escoriazioni, oltre ad una crisi ipertensiva. Sia Nappo che Sangermano avrebbero riferito di essere venuti alle mani nei pressi del bar di Vincenzo Nappo, appunto in piazza a San Pietro. Entrambi, però, avrebbero raccontato di essere stati aggrediti e di aver reagito solo per legittima difesa. Le due versioni sono ora al vaglio degli inquirenti che ieri pomeriggio avrebbero sentito anche un testimone.

DI DANIELA FAIELLA IL MATTINO.IT