Angri. Bocciata al Liceo: sparisce per un giorno

0

Angri. E’ scomparsa per circa 24 ore la 17enne di Angri, Sara C. Nessuna notizia per un’intera giornata dall’adolescente che ieri mattina ha fatto perdere le sue tracce. E’ stata bocciata a scuola e forse per non subire la classica ‘ramanzina’ dei suoi genitori è uscita da casa sua in Piazza Annunziata e da allora nessuno l’ha più vista per tutto il giorno. Dormiva placidamente nel suo letto quando i suoi genitori l’hanno vista l’ultima volta. Loro poi sono andati e lavoro e quando sono rientrati della 17enne neppure l’ombra. Non si sa a che ora abbia deciso di lasciare la sua casa per allontanarsi e fuggire né com’era vestita al momento della scomparsa. Sara C. ha portato con sé documenti e telefono cellulare ma non è stata rintracciabile per 24 ore circa. La giovane ragazza frequenta il quarto anno del liceo scientifico di Angri e nel corso dell’anno aveva avuto qualche problema in alcune materie. Alla fine del ciclo scolastico aveva tentato di recuperare in extremis alcune lacune tentando e sperando di riuscire ad ottenere la bramata promozione. La brutta notizia della bocciatura, però, non è arrivata neppure ufficialmente a casa sua che lei ha subito reagito d’istinto e si è allontanata dall’abitazione di Piazza Annunziata sparendo nel nulla per tutto il giorno. A cercarla i carabinieri della locale stazione guidata dal luogotenente Egidio Valcaccia a cui per fortuna è arrivata la segnalazione di una donna nella tarda serata. I suoi genitori, in ansia, sono stati contattati da una donna che dalla provincia di Caserta, per la precisione a Vitulazio, l’ha notata mentre vagava per strada triste e sola. La signora, preoccupata, l’ha fermata e l’ha fatta parlare: dopo averla ascoltata l’ha convinta a chiamare i suoi genitori. La gioia di quella telefonata ha rassicurato i suoi familiari. La diciassettenne si era recata nella piccola città in provincia di Caserta proprio dove vive il suo fidanzatino che è impiegato nell’esercito come volontario in forma breve. Si è conclusa quindi bene la vicenda della giovane Sara, figlia unica è sempre stata un’adolescente solare ma tipicamente insicura e svogliata come spesso i 17enni sono. Una ragazza come le altre che probabilmente non ha voluto affrontare direttamente il fallimento di non essere ammessa all’ultimo anno del liceo scientifico. Ciò che è certo è che ieri mattina si è allontanata da casa sua forse intorno alle 8.15 a piedi, ha spento il suo cellulare e non ha contattato nessuna amica né compagni di classe fino al suo ritrovamento a Vitulazio. Sara C. compirà 18 anni il prossimo primo settembre. Per fortuna la ricerca a tappeto dell’adolescente per tutta la città ed anche nei paesi vicini è andata a buon fine. L’appello dei familiari, amici e delle forze dell’ordine era arrivato ovunque ma in meno di 24 ore è arrivata la telefonata attesa. (Valeria Cozzolino – Metropolis)