SORRENTO ESTATE CONTRO CELLULITE EVITATE ALIMENTAZIONE ACIDA LAVORATE SU MASSA MUSCOLARE

0

Sorrento Finalmente l’estate s’é affacciata sulla nostra penisola sorrentina ,il sole ha ripreso a fare il suo mestiere,i frutti sono esplosi e per gl’amanti del mare le coste si sono popolate. Ma non per tutti è stato un vero piacere,c’è chi per pigrizia o per motivazioni personali questo inverno non ha lavorato sul proprio corpo ed ora cascati i veli ha scoperto che non sono solo i veli ad essere cascati,che fare?Rassegnarsi e rimandare tutto all’anno prossimo come i corsi di riparazione a scuola?Assolutamente no,è necessaria una strategia ferrea e mirata per salvare il salvabile,prendere una decisione ora e non lunedì (…di non si sà quale settimana,mese o anno). Probabilmente sarà difficile vincere un concorso di passerella estivo ma potremo certamente tamponare quegli inestetismi in quei punti dannati dove tutte le donne (maggiormente sensibili a questo problema) riconoscono le proprie pecche (intersezione braccio-spalla,addome,parte sottostante i glutei,zona esterna della coscia e caviglie). Come ormai tutti saprete gli inestetismi estetici come la cellulite ed affini sono causati da un’infiammazione delle cellule sottostanti la parte superficiale della pelle.Cominciamo a vedere la pelle non più come un vestito,ma un organo a tutti gli effetti,da tutelare e prendersene cura,la prima barriera che abbiamo contro il mondo esterno.Iniziamo a non utilizzare saponi aggressivi nè creme chimiche giornaliermente,così da trattenere minerali e vitamine fondamentali per l’integrità e l’efficenza della stessa. Passiamo poi ad un’alimentazione non troppo acida,valutando bene l’equilibrio acido/base dei cibi,non mancheranno dunque sulla nostra tavola porzioni abbondanti di frutta e verdura durante tutto l’arco della giornata. Ed alleniamoci con intelligenza,evitando un’eccessiva produzione di acido lattico e biossido di carbonio,lavorando contro resistenza cercando di aumentare la massa muscolare responsabile di un buon metabolismo,favoriremo quindi allenamenti di potenza (ebbene sì,soprattutto nelle donne) intervallati dal necessario numero di giorni di recupero,e non tre volte a settimana solo perché magari combacia col corso pomeridiano dei propri figli.Commentate pure per qualsiasi informazione o curiosità,alla prossima settimana! Bruno Vollaro