Volkswagen richiama 26.000 vetture in Australia

0

Volkswagen richiama 26.000 vetture in Australia. Operazioni simili sono state già avviate in altri mercati mondiali a marzo, tra cui la Cina, dove più di 380.000 veicoli sono stati richiamati per problemi al cambio Oggi il colosso dell’auto tedesco Volkswagen (VW) ha annunciato il ritiro di 26.000 veicoli in Australia per problemi al cambio che potrebbero causare alle auto la perdita di potenza sulla strada. Il richiamo segue crescenti problemi di sicurezza suscitato dalla morte in Australia di una donna mentre era alla guida di una Golf prodotta nel 2008. La trentaduenne ha rallentato ed è stata tamponata da un camion su una superstrada a Melbourne nel 2011 mentre l’inchiesta del coroner si è conclusa il mese scorso. La notizia ha suscitato lamentele da parte di altri proprietari di VW la cui auto si era anche bloccata o aveva perso potenza su strade trafficate. In alcuni “rari casi”, i problemi al cambio possono produrre panne al motore dovuto al malfunzionamento elettronico della centralina all’interno delle meccatronica del cambio che può comportare una interruzione di corrente. Il richiamo riguarda i modelli Golf, Jetta, Polo, Passat e le vetture Caddy prodotte dal giugno 2008 a settembre 2011. L’operazione segue richiami simili avviati in altri mercati mondiali, tra cui la Cina, dove più di 380.000 veicoli sono stati richiamati a marzo per problemi al cambio. In Cina il popolare canale televisivo CCTV aveva accusato Volkswagen di aver utilizzato cambi di qualità inferiore che avrebbero provocato incidenti Si è trattato, hanno scritto i media tedeschi, della più grande azione del genere nella storia della multinazionale di Wolfsburg nel Paese asiatico. Giovanni D’Agata, fondatore dello “Sportello dei Diritti”, in via cautelativa, per garantire sempre a tutti una totale sicurezza mentre si è al volante dell’auto invita i proprietari ad effettuare il controllo della vettura presso il più vicino Centro di Assistenza Volkswagen in caso di analoghe anomalie