Torneranno a vivere i teatri anche a Positano?

0

 

Torneranno a vivere i teatri anche a Positano?

di Paola De
Vergori

Qualche giorno fa è apparsa su “Il Tempo” di Roma la notizia: I Ragionieri regalano
un teatro alla Capitale. Vi si parlava della decisione di ridare dignità a un
famoso e centralissimo teatro romano, il Delle Arti, da tempo obsoleto e
lasciato nel più irriguardoso degrado, restaurandolo e facendolo rivivere dopo
più di 15 anni di totale abbandono.

I Ragionieri lo doneranno poi al Comune di Roma. Sarà intitolato a una signora del teatro
italiano recentemente scomparsa, Anna Proclemer. La direzione artistica
dovrebbe essere affidata a Giorgio Albertazzi. E a chi, se non a Re Giorgio?

In quest’atmosfera di tagli alla cultura e al teatro in particolare, questa notizia
è come una boccata d’aria pura in un mare di smog. E’ come se delle mortificate
corolle rialzassero il capo a fatica, sì, ma con rinnovata speranza.

L’augurio è che non solo nella Capitale e non solo per il Delle Arti avvenga questo
rinnovamento. Sembra quasi  miracoloso
che, ad oggi, con problemi scottanti e in apparenza irrisolvibili, qualcuno
pensi a far rinascere magicamente dei teatri lasciati morire per incuria e
disinteresse.

E allora, un plauso ai Ragionieri, al loro Presidente. Con tanta fiducia che altri seguano
il loro esempio.

 

Lascia una risposta