Gragnano. Offina del pezzotto in garage: arrestato un 22enne

0

Gragnano. Aveva trasformato il suo box in un vero e proprio deposito da ricettazione e dai pezzi ritrovati sembra di capire che proprio lì c’era piccola centrale del «pezzotto». In quello spazio, infatti, i carabinieri della locale stazione hanno trovato pezzi di auto e veicoli rubati, per i quali erano state presentate formali denunce, e tutto quanto occorreva a «pezzottare» la refurtiva. Che, dopo un piccolo «maquillage», sarebbe stata pronta ad essere reimmessa sul mercato, ovviamente, illegale. E’ finito in manette Mario Piccirillo, 22 anni e fino ad ora incensurato. In un box auto di sua proprietà i carabinieri hanno trovato due sportelli anteriori e uno posteriori asportati a un furgone Fiat Doblò, il cui furto era stato denunciato il giorno prima ad Angri, un veicolo Ape Piaggio rubata a Sant’Antonio Abate nel mese di aprile, una Fiat Panda. E ancora: numerose targhe automobilistiche di nazionalità tedesca, un divaricatore pneumatico e una bombola di gas con tanto di fiamma ossidrica. Insomma tutto quello che serviva a smontare pezzi da auto rubate, rimontarli su altre o anche, semplicemente, cambiare targa a una macchina in modo tale magari da dirottarla verso il mercato illegale oltre i confini nazionali. (st.ale. – Metropolis)