Casalvelino. Tentano il furto in una casa vacanze. Tre ladri in manette. Scoperte anche 50 piante di marijuana

0

Casalvelino. Hanno scavalcato la recinzione di una casa per le vacanze, sita in località Foce a Casalvelino. Subito dopo aver forzato le finestre del pian terreno sono entrati nell’edificio; qui hanno dato inizio allo scempio rovistando dappertutto ed asportando suppellettili ed oggetti vari riposti in alcune borse. Ma una brutta sorpresa li attendeva alla fine della razzia: alcune pattuglie dei carabinieri delle stazioni di Marina di Ascea, Acquavella e Vallo Scalo erano già appostate davanti all’abitazione. A questo punto i tre furfanti, due donne di 50 e 47 anni ed un ragazzo di 20, rimasti alquanto sorpresi non reagiscono all’alt e si lasciano catturare dai militari dell’Arma, che arrestano i tre in flagranza di reato per concorso tra loro in furto in abitazione. La refurtiva recuperata è stata restituita ai legittimi proprietari. Inoltre, allo scopo di verificare se i soggetti avessero compiuto furti analoghi ai danni di altre abitazioni estive, i carabinieri delle tre stazioni hanno eseguito ulteriori perquisizioni presso le abitazioni dei tre, senza però rinvenire altro. Ma in questo caso gli uomini della Benemerita della Compagnia di Vallo della Lucania, diretti dal capitano Alessandro Starace, non se ne sono andati con le mani vuote: infatti è stata trovata un’intera piantagione di marijuana. In una pertinenza dell’abitazione del ragazzo vi era un armadio con le ante chiuse, al cui interno il pannello posteriore nascondeva una porta. Tale accesso ‘segreto’ conduceva ad un’altra stanza nascosta, dove era stata allestita una serra per la coltivazione di ‘erba’. Al termine della perquisizione sono state sequestrate circa 50 piante di marijuana. (Vito Sansone – Metropolis)

Lascia una risposta