Napoli. Studentessa seviziata e violentata a due passi dall´università. Si era inventato tutto

0

Non ha subito alcuna violenza sessuale la studentessa di 23 anni che ieri aveva denunciato alla polizia di essere stata stuprata nel in via Mezzocannone, a Napoli, nella zona dell’ Università Federico II. Lo hanno accertato le indagini della Squadra Mobile. La ragazza, messa di fronte alle contraddizioni della versione fornita agli investigatori, ha ammesso di aver inventato l’accaduto. L’espediente sarebbe servito ad allentare la pressione dei familiari che la sollecitavano a laurearsi.

Questo il contenuto del messaggio inviato dalla Questura: «L’attività investigativa, svolta dalla Squadra Mobile, ha consentito di accertare come l’episodio di violenza sessuale, in danno di una studentessa universitaria di 23 anni, denunciato nel pomeriggio di ieri, in realtà non si è mai verificato. Il caso, sin da subito, è stato trattato da personale specializzato della sezione investigativa sui reati a sfondo sessuale».

Lascia una risposta