Maiori, costiera amalfitana. Divieto di fumo anche all´aperto

0

Maiori, costiera amalfitana. Divieto di fumo anche all’aperto. A Maiori fumare per strada sarà quasi impossibile, a meno che gli amanti della sigaretta non decidano di nascondersi nelle vie secondarie. Già, perché il sindaco Antonio Della Pietra ha dichiarato guerra ai fumatori che, se sorpresi con la sigaretta in mano in prossimità delle aree verdi e dei parco giochi per bambini, potranno essere sanzionati con un’ammenda piuttosto salata, visto che la multa potrà arrivare anche a 500 euro. A stabilire il divieto è un’ordinanza del primo cittadino che s’inquadra, come è specificato nel documento, “nell’ottica del perseguimento di una città sostenibile e, quindi, più vivibile e pulita, volta a garantire la piena fruibilità degli spazi pubblici, a misura di tutti gli abitanti ma, con particolare attenzione, alle fasce protette, deboli e svantaggiate». Insomma, a detta dell’amministrazione comunale, «Maiori vuole impegnarsi concretamente nella promozione di comportamenti responsabili e consapevoli, anche in materia ambientale e igienica». Da qui l’idea di preservare la salute dei bambini impedendo, anche all’aperto, a genitori, amici, parenti, di fumare in presenza dei più piccoli nei parchi gioco cittadini. Ciò che desta un po’ di perplessità, tuttavia, riguarda l’estensione del divieto anche alle aree verdi, in quanto non viene specificato, come sarebbe invece opportuno, in quali luoghi si dovrà far rispettare l’ordinanza. La generalizzazione, infatti, potrebbe creare diversi equivoci, in quanto l’intero lungomare della cittadina della Costiera amalfitana può essere, a ragione, considerata area verde, poiché percorso, in tutta la sua lunghezza, dai giardinetti che, ultimamente, hanno subito anche un restyling. In pratica, se gli agenti della Polizia municipale dovessero attenersi pedissequamente alle disposizioni contenute nell’ordinanza, sarà impossibile fumare pure sulla tradizionale passeggiata che guarda verso il mare. Dunque si prospettano tempi veramente duri a Maiori per chi, nonostante sia oramai acclarato come il fumo possa provocare patologie anche gravi, non rinuncia al piacere di una sigaretta, tenendo conto che il divieto entra in vigore proprio in prossimità dell’estate, ovvero quando il paese del comprensorio amalfitano viene preso d’assalto da migliaia di turisti che fanno quintuplicare la popolazione residente. Gaetano de Stefano

Lascia una risposta