French Compact

0

  

ASCOLI PICENO – La Citroen rinfresca con un leggero restyling la sua citycar, la C1. La nuova C1 è disponibile con un solo motore a Benzina (1000 da 68 cv), negli allestimenti Attraction, Seduction, Vanity Fair, Exclusive. Esternamente il restyling ha interessato principalmente il frontale, ora più bombato. Oltre a questo è cambiato il logo Citroen, la mascherina doppia a nido d’ape e la possibilità di avere come optional, nell’alloggiamento riservato ai fari fendinebbia, le luci diurne a led. Posteriormente invece nulla è cambiato: gruppi ottici trasparenti di forma triangolare, lunotto – portellone vetrato. Internamente l’abitacolo è compatto, la consolle centrale è semplice e spicca fra i comandi il clima manuale con le leve grigie su sfondo bianco. Semplice e leggibile è il piccolo quadrante del quadro strumenti posizionato dietro il volante. Ed ora il momento del test drive: la Citroen C1 provata è stata la 1000 Attraction 5 porte da 11826 €. Anche la Citroen rinnova la sua citycar dopo che la Peugeot (107) e la Toyota (Aygo) avevano fatto altrettanto. La nuova serie della vettura nata da un progetto comune fra PSA e Toyota che oltre a C1 ha portato alla commercializzazione di Aygo e 107, su strada è la perfetta citycar. É un’auto compatta, facile da guidare e da parcheggiare grazie alle sue dimensioni contenute. Parlando invece del motore, la C1 provata monta il 1000 3 cilindri da 68 cv, campione in risparmio. Infatti questo motore ha costi di gestione e consumi davvero ai minimi termini. Da ultimo il listino prezzi: si va da 9550 € della 1000 3 Porte Attraction per arrivare a 12500 € della 1000 5 porte Exclusive (Benzina).

 

 

 

 

 

Bruno Allevi

 

Lascia una risposta