Minori. E´ morto Alessandro Vaglia a 41 anni, cordoglio di Reale

0

Minori, Costiera amalfitana. E’ morto Alessandro Vaglia a soli 41 anni. Aveva fondato il Cinema sotto le stelle nella Città della Pasta. Il cordoglio del sindaco Reale: “Minori esprime grande commozione per la scomparsa di Alessandro Vaglia, che ormai da anni, nel suo ruolo di operatore del cinema, si era guadagnato la stima e l’affetto della comunità. Gli appuntamenti estivi con le sue proiezioni sono diventati una tappa obbligata della bella stagione, cui tante persone partecipano con serenità e apprezzamento per l’impeccabile organizzazione. Il ricordo di Alessandro, della sua gentilezza e disponibilità, rimarrà vivo in tanti cittadini ed ospiti di Minori e della costa d’Amalfi , unitamente alla gratitudine per il meritorio lavoro che qui ha svolto. Un sincero abbraccio alla famiglia, in segno di vicinanza e di cordoglio. Il Sindaco di Minori. Andrea Reale”.

 

Il ricordo di Angelo Sammarco su Costiera amalfitana journal 

Una bruttissima notizia mi è giunta oggi pomeriggio, l’amicone Alessandro Vaglia è volato in Cielo.
Negli ultimi tempi Ale non stava bene ma in cuor mio ho sempre sperato che potesse farcela a vincere la sua battaglia.

Insieme ad Alessandro abbiamo vissuto l’entusiasmante esperienza del “Cinema Sotto le Stelle”, la fortunata rassegna di film che ha riportato, a distanza di molti anni, la proiezione su pellicola a Minori.

La storia cominciò “grazie” ad una frana caduta sulla Pineta ad Amalfi, sede fino ad allora del cinema estivo. Paolo Villanova ci mise in contatto perchè più volte avevo manifestato l’intenzione di far rivivere nel paese il vero “cinema”, seppur per un periodo ristretto dell’anno.

Con Alessandro fu subito grande amicizia. Lavorammo tantissimo per mettere in piedi l’intera struttura e tanti a Minori, in primis Lorenzo Civale e Aniello Esposito, diedero la disponiblità affinchè il progetto andasse in porto.
Quando per la prima volta Alessandro avviò il proiettore sembrava per noi come nel film “Nuovo Cinema Paradiso”, guardavamo le immagini su quello schermo gigante e non credevamo ai nostri occhi.

Da allora in migliaia hanno assistito alle pellicole nell’atrio delle scuole di via Lama, uno spazio trasformato in un salotto all’aperto.
Quando c’era tanta gente eravamo felici, se erano in pochi allora discutevamo sul film scelto. Eravamo una squadra.
Non appena finiva la serata, dopo aver ripulito l’area dai bicchieri di popcorn vuoti e da lattine, partivamo con la colla, il secchio, i manifesti ed i volantini per pubblicizzare l’evento successivo. 

Che bello quando proponemmo il primo cartone animato, arrivarono centinaia di bambini da tutta la costiera. Uno spettacolo.

In poco tempo a Minori Ale si è fatto un sacco di amici. Impossibile non volergli bene, era troppo forte, simpatico, stralunato, sembrava un personaggio uscito proprio da un film!!

La manifestazione è poi divenuta un punto saldo della bella stagione minorese. L’anno scorso non stavi bene, ma sei venuto lo stesso a trovarci.
Non ci potevo credere, ero felicissimo.

Eri all’ospedale quando mia moglie Marzia stava per partorire e quando te la ritrovasti accanto al letto col pancione, subito dopo l’operazione che subisti, non credevi ai tuoi occhi:” E tu che ci fai qua?”, dicesti.
Per poco mi stavo perdendo la nascita di Elisabetta perchè stavamo da te, insieme ad Aniello e Sofia, a fare chiacchiere nella corsia dell’ospedale. Ridevamo e scherzavamo.
In uno degli ultimi messaggi hai scritto che anche noi eravamo la tua forza, purtroppo non è stato come il “Cinema Sotto le Stelle”, non ce l’abbiamo fatta. Ti vorremo sempre bene a Minori e ti ricorderemo per le tante belle serate che ci hai fatto vivere, ciao Ale!!!

 

 

Inserito da Redazione