Ortodonico-Montecorice-Museo Arsi (ricordi di una sposa del 1945)

0

 IL MIO VESTITO DA SPOSA, UN LENZUOLO BIANCO FATTO CUCIRE COME ABITO, MENTRE MIO MARITO PER FORTUNA AVEVA IL VESTITO, INVECE LE SCARPE ERANO DI COLORE MARRONE…

 Itala Petillo di Ortodonico raccontaci qualcosa di te.

 Io mi sono sposata nel mese di Novembre dell’anno 1945 mio marito era appena tornato dalla Seconda guerra Mondiale non c’era niente ne soldi e tanta fame, quando ci siamo sposati io ho indossato l’abito da sposa di mia sorella non era altro che un lenzuolo bianco fatto cucire come abito, mentre mio marito per fortuna aveva il vestito che si era portato dal ritorno dalla guerra, invece le scarpe che calzava erano di colore marrone e gli erano state fatte a mano dal calzolaio Antonio Greco di Ortodonico, la Domenica successiva al matrimonio come da tradizione abbiamo fatto la comparsa in chiesa e io ho indossato un abito di colore celeste quel vestito non era altro che un lenzuolo bianco tinto e cucito da me perché a me piaceva cucire e volevo imparare il mestiere da sarta ,poi con un altro lenzuolo bianco a mio marito gli ho cucito una camicia e un pantalone bianco. Che corredo ti sei portata? NIENTE……Le lenzuola del letto mi furono regalate da mia suocera io mi sono portata solo una cassa in legno con poche cose ricordo che il giorno che ci siamo sposati alla gente offrivamo solo del vino…. E che hai ricevuto come regalo? Qualche soldo per chi aveva la possibilità di regalarmelo e il resto delle persone ti facevano soltanto gli auguri erano altri tempi non era come a mo( non era come adesso) subito dopo il matrimonio è iniziato il duro lavoro ci siamo preso in affitto il terreno denominato il Serrone di proprietà del Signor Igino Monaco, mentre mio marito andava alla giornata dove trovava.  Che Scuola hai frequentato? La terza Elementare. Grazie Itala per tutto quello che ci hai raccontato…. — con Gerardo Esposito e Peppe Malzone.