Massa Lubrense bandiera blu, ma parte del mare della penisola sorrentina è bandiera nera

0

ANTEPRIMA – Massa Lubrense Bandiera Blu anche nel 2013. Per il sesto anno consecutivo Massa Lubrense è l’unico Comune della Provincia di Napoli ad aver conseguito il prestigioso riconoscimento della Bandiera Blu, marchio di qualità ambientale assegnato dalla FEE (Foundation for Environmental Education). Un bel riconoscimento per l’’Amministrazione comunale di Leone Gargiulo che punta decisamente ad una politica di educazione ambientale, che è l’elemento essenziale per un turismo compatibile, che ha ricevuto vari riconoscimenti in Campania ed in Italia per la raccolta differenziata ed altro. Un fregio per la Città capoluogo del Parco Marino di Punta Campanella che condivide con Positano in Costiera amalfitana, con cui confina da un lato sulla costa d’Amalfi e dall’altro sulla costa di Sorrento davanti Capri. Indubbiamente Massa Lubrense è uno dei paesi più belli e puliti d’Italia, bisogna sempre partire da questa premessa quando facciamo attacchi e critiche, ed è uno dei paesi in assoluto da Sant’Agata a Marciano a Nerano che amiamo di più. Però quanto più ci allontaniamo – da Sorrento per proseguire verso Sant’Agnello, Piano, Meta, Vico Equense fino a Castellammare di Stabia – continuano ad arrivarci segnalazioni di inquinamento pelagico (il cosiddetto “sporco” a mare), scarichi abusivi ed altro, che oramai non fanno quasi più notizia salvo casi eclatanti e commissioni di reati. Soprattutto la mancanza storica del depuratore di Punta Gradelle che è da bandiera nera.