DERBY SORRENTO-NOCERINA-MOLOSSI ALLA RICERCA DEL SECONDO POSTO

0

Molossi alla ricerca del secondo posto, costieri per i playout Al ‘Campo Italia’ va in scena una sfida dai mille significati

Un derby che può valere un’intera stagione. Sorrento e Nocerina si affrontano sui titoli di coda di un campionato che le ha viste impegnate in obiettivi completamente agli antipodi. I costieri, dopo il ridimensionamento del progetto societario, hanno vissuto una stagione costantemente in bilico, durante la quale hanno provato ad onorare sino all’ultimo la casacca rossonera e conquistare la permanenza in categoria. Un traguardo che resta appeso soltanto ad un filo e che passa inevitabilmente per la sfida di questo pomeriggio al Campo Italia. Ma il destino dei ragazzi di Papagni, purtroppo, non dipende soltanto dal risultato del derby: i costieri, infatti, per agguantare i playout devono sperare in un contemporaneo passo falso della Carrarese contro il Latina. Discorso completamente diverso per la Nocerina che, dopo aver centrato la qualificazione ai play off, cercherà di agganciare il Perugia al secondo posto, sperando che i grifoni non conquistino l’intera posta in palio sul campo dei “cugini” della Paganese.

QUI SORRENTO. Dopo la bella vittoria conquistata sul campo del Frosinone, Aldo Papagni s’aspetta un’altra prova d’orgoglio da parte dei suoi uomini. Il tecnico rossonero deve fare i conti con una corposa emergenza: contro la Nocerina, infatti, mancheranno gli squalificati Ciampi, Nocentini e Beati e l’infortunato Musetti. Resta in dubbio, invece, il giovane Alessio Esposito alle prese con un problema muscolare. Il tecnico pugliese dovrebbe confermare il 4-3-3 delle ultime gare, che ha assicurato prestazioni migliori rispetto a tutto il resto del campionato. Davanti a Rossi il quartetto difensivo sarà composto da Di Nunzio e Terminiello al centro con un doppio ballottaggio sulle fasce. Balzano e Kostadinovic si contenderanno l’out di destra, mentre Fusar Bassini e Bonomi (che dovrebbe aver smaltito i postumi dell’infortunio) sono in ballottaggio per la corsia mancina. In mediana certi di una maglia Salvi ed Arcuri con Alessio Esposito e Guitto a contendersi l’ultimo posto. In avanti spazio al tridente formato da Tortolano, Bernardo e Konan.

QUI NOCERA. Turnover a metà. Sembrerebbe essere questa la scelta di Gaetano Auteri per la gara di questo pomeriggio allo stadio Italia contro il Sorrento. Gli indizi sembrano portare ad un’esclusione iniziale per Baldan, Daffara e De Liguori, con Evacuo o Mazzeo destinati a non disputare l’intera partita. La lista dei diffidati e la necessità di far tirare un po’ il fiato ai titolarissimi, a quanto pare, indurrà l’allenatore a variare qualche pedina nello scacchiere titolare, modificandone anche l’assetto di partenza rispetto alla gara contro la Carrarese. Gli indizi, infatti, inducono a pensare ad un ritorno alla difesa a quattro, a dispetto di quanto visto inizialmente domenica scorsa. Auteri però fa pretattica e smentisce categoricamente ogni possibilità di turnover: «Giocheranno tutti gli arruolabili. Abbiamo recuperato Negro e vorrei che potesse guadagnare minutaggio, anche se ci sono tante valutazioni da fare, a partire dal fondo sintetico al quale noi non siamo abituati. Ci sarà anche Pepe, che verrà sicuramente in panchina, ma per le stesse La Paganese vuole tenere inviolato il Torre Ultimo atto del campionato per la Paganese, che quest’oggi affronterà il Perugia alle 15 al Torre. I liguorini scenderanno in campo con tanti giovani e proveranno a mantenere l’imbattibilità dell’impianto che ospita le gare interne degli azzurri. L’unica sconfitta interna per Fusco e compagni, risale infatti al derby perso contro la Nocerina, giocato in campo neutro a Pisa. Ed è proprio ai molossi che la ‘Stella’ potrebbe dare una grande mano fermando gli umbri, avanti in classifica proprio sui rossoneri, che proveranno il sorpasso in extremis per assicurarsi il miglior piazzamento in vista del playoff che valgono la promozione in B. Nonostante la salvezza già acquisita, Grassadonia chiederà comunque impegno e abnegazioni all’undici iniziale, sicuramente inedito. Il modulo con la quale il trainer salernitano schiererà la gli azzurrostellati dovrebbe essere sempre il 3-5-2, provato anche nell’amichevole infrasettimanale di giovedì, anche se gli interpreti saranno ben altri. Out Marruocco e Fusco per squalifica, sono diversi i titolari in pianta stabile nemmeno convocati per la sfida di oggi, come Fernandez, Soligo, Scarpa e Ciarcià. Robertiello, che ha già sostituito nel corso della stagione l’esperto portiere, scalda già i guantoni. Il pacchetto arretrato dovrebbe essere composto da 3 elementi tra Pastore, Pepe, Perrotta e Puglisi, poco utilizzati nel corso del campionato. A centrocampo spazio a Calvarese ed Agresta sulle corsie esterne, con Lulli, Franco e Romondini che agiranno davanti alla difesa. Il tandem offensivo rappresenta il punto interrogativo della formazione campana, con Fava che dovrebbe partire favorito rispetto a Girardi nel ruolo di prima punta. Al suo fianco uno tra il redivivo Babù e Caturano, che cerca la rete che lo proietterebbe a pari posto come capocannoniere azzurrostellato insieme a Francesco Scarpa. Una formazione tutta da scoprire, che giocherà senza la pressione di chi è alla ricerca disperata di punti, ma che proverà comunque a salutare i propri tifosi, che l’hanno sostenuta anche nei momenti più difficili, nel migliore dei modi, cercando di riscattare anche la debacle di Latina, dove in seguito al 4-0 rimediato dai nerazzurri, arrivò però la salvezza con un turno di anticipo, proprio grazie alla vittoria del Perugia e del Barletta. Stefano Masucci L’imbattibilità interna resta l’unico obiettivo per l’ultima della regular season Grassadonia regala una chance ai calciatori che hanno avuto meno spazio Citarella fa appello al buonsenso: «Rischiamo i playoff senza pubblico» A margine della conferenza stampa dell’allenatore, il presidente Giovanni Citarella ha tenuto a fare un appello alla parte della tifoseria rossonera, per evitare il ripetersi di quanto accaduto al Ciro Vigorito due settimane fa. «Abbiamo avuto alcune riunioni con i responsabili dell’ordine pubblico per la gara di Sorrento – ha spiegato il patron molosso -, nelle quali hanno richiesto anche a noi massima attenzione. Siamo reduci dalla cancellazione di una squalifica del campo e quindi ogni episodio negativo potrebbe tramutarsi in partita a porte chiuse proprio nei play-off». Un appello giusto, tenendo conto del rischio corso già in occasione della sfida di domenica scorsa contro la Carrarese. Il massimo dirigente della Nocerina tiene però a fare una puntualizzazione, sperando «che il messaggio raggiunga la tifoseria nel modo giusto. Dopo Benevento – spiega Citarella – criticai fortemente solo i diretti protagonisti di quelle scelleratezze commesse. Non è possibile che un’intera tifoseria paghi le colpe di quattro imbecilli. Quindi, intendo rivolgere il mio appello agli ultras e agli altri tifosi affinché possano vigilare su quegli stessi quattro imbecilli ed evitare che facciano danni o che provino ad entrare senza biglietto. Sarebbe assurdo – conclude il presidente – giocare senza pubblico gare importanti come quelle dei play-off». (g.d.f) Il numero uno dei molossi chiede massima attenzione valutazioni fatte per Negro, non posso dire con certezza se troverà spazio in campo». Auteri non si fida del Sorrento, non vuole dare vantaggi ad un avversario «che si gioca il tutto per tutto. Il Sorrento sa benissimo che retrocederebbe direttamente se la Carrarese dovesse vincere. In una partita come questa – ammonisce l’allenatore di Floridia – i valori dati dalla classifica si annullano, per questo dobbiamo stare sul pezzo, essere intelligenti e lucidi in campo». Il tutto, ovviamente, con un pizzico di attenzione a ciò che accadrà in Carrarese-Latina, altra partita sentitissima per gli obiettivi di entrambe le contendenti. Probabili formazioni Sorrento (4-3-3): Rossi, Balzano, Di Nunzio, Terminiello, Bonomi; Salvi, Guitto, Arcuri; Tortolano, Bernardo, Konan. All.: Papagni Nocerina (4-3-3): De Lucia; Garufo, Diagouraga, Andjelkovic, Chiosa; Lettieri, Bruno A., Corapi; Russo N., Evacuo, Mazzeo. All.: Auteri. Arbitro: Brasi di Seregno

Josè Astarita Giuliano Di Francesco

fonte:metropolisweb

Calcio Napoli

Marek Hamsik resto e faccio la storia del Napoli

E-mailStampaPDF
Il capitano ed il vice capitano. Un napoletano di nascita ed un altro di adozione. Paolo Cannavaro e Marek Hamsik, due protagonisti del campionato, due trascinatori della squadra azzurra che deve molto a loro per essere riuscita a raggiungere il secondo posto in classifi ca. Ed entrambi già promettono di essere grandi protagonisti anche il prossimo anno, in campionato ed in Champions League…

Leggi tutto…

Napoli Siena titolari le seconde linee

E-mailStampaPDF
Il tecnico partenopeo snobba la conferenza stampa pre-gara Al suo posto lo slovacco e il capitano degli azzurri: «Grande campionato, adesso siamo una squadra matura»

Dopo la gara con la Roma parte il mercato del Napoli

La sfida del San Paolo contro il Siena per gli azzurri significa poco in chiave classifica, anzi nulla: l’obiettivo è già stato centrato grazie al blitz di mercoledì…

Leggi tutto…

Mercoledi gli azzurri a pranzo con Mazzarri.Poi in serata ospiti di De Laurentiis a Villa D’Angelo

E-mailStampaPDF
Mercoledi sera presidente,staff tecnico,e dirigenziale insieme con tutta la squadra si riuniranno al ristorante Villa D’Angelo.Un locale storico per gli azzurri dove il 1 agosto 1926 nasceva la Societa’ Sportiva Calcio Napoli

Mercoledì gli azzurri saranno a pranzo ospiti di Mazzarri in un ristorante della zona flegrea. Un saluto da parte del tecnico?questo è ancora difficile dirlo,anche se…

Leggi tutto…

Napoli Siena dirige il giovane Giacomelli.Si rivede anche Mazzoleni

E-mailStampaPDF
Napoli-Siena è diretta  Piero Giacomelli di Trieste. Collaborano con lui gli assistenti Gava e Nicoletti, quarto uomo Petrella, arbitri d’area Mazzoleni e Fabbri. Dunque, ci sarà il debutto in serie A dell’assistente Gava e la riabilitazione dell’arbitro Mazzoleni con il Napoli dopo i fatti di Pechino: l’11 agosto fu contestato da dirigenti e giocatori azzurri per la direzione della…

Leggi tutto…

Cavani chiuso in gabbia per non farlo partire

E-mailStampaPDF
Cavani chiuso in gabbia, l’amore dei tifosi si manifesta anche in questa singolare maniera che sembra un po’ troppo oppressiva. Ma a Napoli il “pallone” è anche e soprattutto questo. 

»> GUARDA IL VIDEO

»> GUARDA LE FOTO

Il Cavani chiuso in gabbia, naturalmente, è di cartone. La prigione è composta da tre reti da materasso legate fra loro. All’interno della gabbia…

Leggi tutto…

Napoli Siena dirige Giacomelli di Trieste

E-mailStampaPDF

 

NAPOLI – SIENA 
GIACOMELLI 
GAVA – NICOLETTI 
IV: PETRELLA 
ADD1: MAZZOLENI 
ADD2: FABBRI

 

Rinnovo Zuniga le parti non trovano l’accordo

E-mailStampaPDF

 

Il rinnovo di Camilo Zuniga sembra non volersi definire,il suo procuratore Calleri ha chiesto il doppio della cifra che che guadagna adesso.Il rischio per il Napoli se il contratto non viene rinnovato è di perderlo a paramero zero come è gia’ successo per Hugo campagnaro che a fine campionato passera’ all’Inter.