Napoli. Cappella Sansevero. Accrediti MeravigliArti. Rassegna di letteratura, teatro, performance e musica.

0

Accrediti MeravigliArti
Rassegna di letteratura, teatro, performance e musica al Museo Cappella Sansevero
7, 14, 21, 28 maggio e 4 giugno 2013

Secondo appuntamento martedì 14 maggio 2012, ore 19, al Museo Cappella Sansevero per la rassegna MeravigliArti con E’ il poeta il fin la meraviglia, incontro di letteratura in cui Antonella Cilento e Giuseppe Montesano esplorano testi di autori più e meno noti alla scoperta della meraviglia, spaziando dalla letteratura barocca a quella contemporanea. Andrea Renzi dà voce con le sue interpretazioni agli excursus proposti, che prevedono – tra l’altro – poesie di Giordano Bruno e Francisco de Quevedo e prose di Anna Maria Ortese e Rosa Montero. Visioni e incantamenti tra le pagine dei libri.

 

Martedì 14 maggio 2013, ore 19.00

Antonella Cilento e Giuseppe Montesano

Letture di Andrea Renzi

È del poeta il fin la meraviglia

Viaggi letterari con brani recitati 

 

Spaziando dalla letteratura barocca a quella contemporanea, Antonella Cilento e Giuseppe Montesano esplorano testi di autori più e meno noti alla scoperta della meraviglia. Andrea Renzi dà voce con le sue interpretazioni agli excursus proposti, che prevedono – tra l’altro – poesie di Giordano Bruno e Francisco de Quevedo e prose di Anna Maria Ortese e Rosa Montero. Visioni e incantamenti tra le pagine dei libri.

Scrivono Cilento e Montesano: “La meraviglia è forse il momento in cui si esce da un lungo corridoio buio e incertamente si riconoscono le forme della realtà, e si dà un nome a esse…

Ma allora la meraviglia sarebbe lo stupore …

Però la meraviglia è anche disconoscere le cose del mondo troppo viste e troppo dette, e dette in modo sempre uguale, e provare a dirle in modo diverso e meraviglioso… È forse il momento in cui si scollano le etichette che ci impediscono di vedere le cose stesse, e si resta perplessi di fronte a quella cosa che si aveva sotto gli occhi da secoli o da giorni ma che non si conosceva.

Ma allora la meraviglia sarebbe la conoscenza o l’arte …”.

Testi di: Giordano Bruno, Antonella Cilento, Giovan Battista Marino, Rosa Montero, Giuseppe Montesano, Anna Maria Ortese, Francisco de Quevedo Villegas. 

 

Biografie

Antonella Cilento è nata a Napoli. Ha pubblicato per Guanda Una lunga notte (2002, Premio Fiesole 2002, Premio Viadana 2003), Neronapoletano (2004), L’amore, quello vero (2005), Isole senza mare (2009), Asino chi legge (2010). Il suo titolo più recente è La paura della lince (Rogiosi, 2012). Altri suoi libri sono Il cielo capovolto (Avagliano, 2000), Non è il Paradiso (Sironi, 2003), Napoli sul mare luccica (Laterza, 2006), Nessun sogno finisce (Giannino Stoppani, 2007, Premio Giulitto 2008). È tradotta in Germania da Bertelsmann, suoi racconti sono in antologie statunitensi, francesi e olandesi. Ha scritto numerosi testi per il teatro, fra cui Itagliani! per Margherita Di Rauso, Cafone! per  Gea Martire, L’angelo della casa – omaggio a Emily Dickinson (per il “Napoli Teatro Festival” 2012), e alcuni cortometraggi. Insegna scrittura creativa dal 1993 in tutta Italia, ha fondato a Napoli “Lalineascritta Laboratorio di Scrittura” (www.lalineascritta.it), organizza manifestazioni pubbliche come “Strane Coppie” con gli Istituti Europei di Napoli e “L’ora fatale” con il Teatro di San Carlo. Collabora, fra gli altri, con «Il Mattino», il «Corriere della Sera», «L’Indice dei Libri del Mese».

Giuseppe Montesano è nato a Napoli. Ha scritto i romanzi A capofitto (Sottotraccia, 1996; Mondadori, 2001), Nel corpo di Napoli (Mondadori, 1999), Di questa vita menzognera (Feltrinelli, 2003), Magic People (Feltrinelli, 2005), Il ribelle in guanti rosa. Charles Baudelaire (Mondadori, 2007). I suoi libri hanno ricevuto numerosi riconoscimenti, come il Premio Napoli, il Premio Vittorini, il Premio Selezione Campiello e il Premio Viareggio. Ha tradotto e curato per Adelphi e Mondadori opere di Gustave Flaubert, Auguste de Villiers de l’Isle-Adam, Jean de La Fontaine, Théophile Gautier, Max Ernst, e curato e tradotto le Opere di Charles Baudelaire nei Meridiani Mondadori. Ha curato le Opere di Ottiero Ottieri per i Meridiani Mondadori, e ha curato libri di Alberto Savinio, Philip K. Dick, Michel Tournier, Alexandre Dumas, Matilde Serao, Hermann Hesse. Per il teatro ha scritto, tra l’altro, per lo spettacolo Toni Servillo legge Napoli e ha curato la drammaturgia di Magic People Show. Collabora con «Il Mattino» e scrive per «Il Messaggero», «L’Unità», «La Repubblica».

Andrea Renzi è nato a Roma. È attore e regista. Ha iniziato la sua attività teatrale a quattordici anni ed è stato uno dei fondatori delle compagnie Falso Movimento e Teatri Uniti. Ha interpretato i principali spettacoli delle due compagnie, diretti da Mario Martone, Antonio Neiwiller, Toni Servillo.

Nel 1984 ha vinto il Premio Opera Prima con il monologo Sangue e arena, e da allora ha affiancato all’attività di attore quella di regista: tra gli spettacoli da lui diretti si ricordano Una solitudine troppo rumorosa (da un romanzo di Bohumil Hrabal), Le avventure di Pinocchio (dal celebre libro di Carlo Collodi), Diario di un pazzo (da un racconto di Nikolaj Gogol’). Ha preso parte a varie fiction tv e ha interpretato il ruolo del vicequestore aggiunto Leonardo Brandi nell’undicesima stagione di Distretto di Polizia. Prestigioso, infine, il suo curriculum cinematografico: ha recitato infatti nei film L’uomo in più di Paolo Sorrentino, La tigre e la neve di Roberto Benigni, Quo vadis, baby? di Gabriele Salvatores, L’estate del mio primo bacio di Carlo Virzì, Noi credevamo di Mario Martone. Del 2012, infine, la sua partecipazione a Viva la libertà di Roberto Andò.

Di seguito le modalità di accredito e in allegato la scheda dell’incontro.

La richiesta di accredito stampa è riservata agli operatori dell’informazione. Per richiedere l’accredito a MeravigliArti è necessario inviare una mail entro il lunedì precedente lo spettacolo a press@museosansevero.it indicando nome, cognome e testata.

 
Info

 

www.meravigliarti.it

 

Museo Cappella Sansevero
ufficio stampa
mob. +39 329 6325838 | +39 339 2739070
press@museosansevero.it

Museo Cappella Sansevero | Via Francesco de Sanctis 19/21 | Napoli

 

Lascia una risposta