SANT´AGNELLO. PER LE COMUNICAZIONI DI LISTE E CANDIDATI SPAZI A PAGAMENTO. LA TRASPARENZA DI POSITANONEWS

0

Positanonews, come già ampiamente annunciato, e come fanno altri giornali per le elezioni comunali e come abbiamo sempre fatto, concede spazi elettorali a pagamento. Un modo per essere trasparenti e dimostrare la nostra totale autonomia ed indipendenza. Pubblichiamo, come è obbligatorio per legge e tutti dovrebbero metterlo in risalto, il tariffario adottato per le competizioni elettorali comunali.

Positanonews è il giornale online locale del territorio più visto e indicizzato, relativamente alla penisola sorrentina e costiera amalfitana, con circa 30.000 contatti unici al giorno e più di 100.000 pagine visitate al giorno, come risulta dai dati Google Analytics, la certificazione più attendibile e severa.

Per un banner 175 per 70 pixel a rotazione, posizionato nella barra centrale sopra la testata,   il costo è di 200 euro più IVA a settimana.

Lo spazio sul cartaceo che uscirà il 15 maggio con 1000 copie formato A4 è di 50 euro per un quarto di pagina, 75 euro per mezza pagina, 100 euro per una pagina intera. Il banner dà diritto alla pubblicazione di un comunicato al giorno che permarrà almeno 24 ore in home page. Per un solo comunicato o un profilo di candidato è previsto il pagamento di una quota di 50 euro con la permanenza in home page per 24 ore. Tutti i prezzi sono IVA esclusa che sarà al 4% per le pubblicità elettorali.

 

 

Il materiale dovrà essere inviato già pronto per la pubblicazione a info@positanonews.it in formato JPG o GIF 175 x 70 indicando il link se deve puntare a un link (di un sito, di una pagina face book, di un articolo o altro) in modo che i lettori di positanonews vengano indirizzati a quel link o sito altrimenti verrà pubblicato solo il banner. Positanonews Comunication

I BANNER E LE PUBBLICITA’ ELETTORALI VERRANNO ATTIVATI AL MOMENTO DEL VERSAMENTO CON BONIFICO SUL CONTO CORRENTE DI POSITANONEWS NEL CONTEMPO CI DOVRETE INVIARE VIA MAIL A info@positanonews.it A CHI FATTURARE IL TUTTO

 

Via Mons. Saverio Cinque, 29
84017 Positano (SA)

 

Banca: FINECOBANK S.P.A
IBAN:IT73C0301503200000003352196

 

 

 

****************************************************

 

Positanonews viene editato da “Positanonews Comunication”

 

Via Mons. Saverio Cinque, 29
84017 Positano (SA)

 

P. IVA & Cod. Fisc. 04685950653

 

*******************************


Si comunica agli interessati che Positanonews.it  testata quotidiana del web, ospiterà nel periodo elettorale per le elezioni amministrative i messaggi politici elettorali secondo le forme ammesse dalla legge 22 febbraio 2000, n. 28 che regolamenta la parità di accesso ai mezzi di informazione durante le campagne elettorali.

A questo indirizzo è possibile confrontare le dimensioni ed il numero di moduli dei singoli spazi presenti in Home Page e nelle pagine interne del quotidiano: info@positanonews.it


Non esiste termine ultimo entro il quale gli spazi medesimi possono essere prenotati. Non esistono circostanze di gratuità negli spazi a pagamento. Il criterio di accettazione delle prenotazioni si basa sul principio della tempestività del pagamento dell’ordine effettuato.

ENTRO LE ORE 24 DEL VENERDI’ PRIMA DELLE ELEZIONI SPARIRANNO TUTTI I BANNER E MESSAGGI ELETTORALI O PROFILI DI CANDIDATI DALLA HOME PAGE 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


CARATTERISTICHE DEL MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE


(Articolo 20 – Pubblicazione di messaggi politici elettorali su quotidiani e periodici – della Delibera N. 80/11/Csp Disposizioni di attuazione della disciplina in materia di comunicazione politica e di parità di accesso ai mezzi di informazione relative alle campagne per le elezioni provinciali e comunali fissate per i giorni 15 e 16 maggio 2011)


1. I messaggi politici elettorali di cui all’articolo 7 della legge 22 febbraio 2000, n. 28, devono essere riconoscibili, anche mediante specifica impaginazione in spazi chiaramente evidenziati, secondo modalità uniformi per ciascuna testata, e devono recare la dicitura “messaggio elettorale” con l’indicazione del soggetto politico committente. 

2. Sono vietate forme di messaggio politico elettorale diverse da quelle elencate al comma 2 dell’articolo 7 della legge 22 febbraio 2000, n. 28. 

(Comma 2 art. 7 legge 22 febbraio 2000 n 28)

 

Sono ammesse soltanto le seguenti forme di messaggio politico elettorale:

 

a. annunci di dibattiti, tavole rotonde, conferenze, discorsi;

 

b. pubblicazioni destinate alla presentazione dei programmi delle liste, dei gruppi di candidati e dei candidati;

 

c. pubblicazioni di confronto tra più candidati.

2. Le inserzioni di propaganda elettorale dovranno essere relative a:
a) annunci di dibattiti, tavole rotonde, conferenze e discorsi,
b) pubblicazioni destinate alla presentazione dei programmi, delle liste, dei gruppi di candidati e dei candidati;
c) pubblicazioni di confronto tra i candidati.
Tutte le inserzioni dovranno recare la seguente dicitura:

“Propaganda elettorale”

Non saranno accettate inserzioni pubblicitarie elettorali pure e semplici e cioè le pubblicazioni esclusivamente di slogan positivi o negativi, di foto o disegni, di inviti al voto non accompagnati da adeguata, ancorché succinta, presentazione politica dei candidati e/o di programmi e/o di linee, ovvero non accompagnati da una critica motivata nei confronti dei competitori. Per tali inserzioni vi è un espresso divieto legislativo. (art.2 legge 515/93).

 

6–In osservanza delle regole di cui alla legge 10/12/93 n. 515 e degli emanandi regolamenti in attuazione, al fine di GARANTIRE LA POSSIBILITÀ DI ACCESSO IN CONDIZIONI DI PARITA’ e l’equa distribuzione degli spazi tra tutti i soggetti interessati che ne abbiano esigenze informative o precedente carico pubblicitario di altra natura, spazio sufficiente all’esaurimento delle inserzioni regolarmente pagate, verrà attuata la seguente procedura:
a) l’Editore comunicherà ai richiedenti l’eventuale mancanza di disponibilità alla pubblicazione per la data o le date indicate. L’Editore concorderà con l’inserzionista i tempi e gli spazi, se diversi da quelli richiesti, per la pubblicazione in altra data; se ciò non fosse possibile l’Editore procederà ad una riduzione proporzionale degli spazi richiesti ondegarantire l’accesso a tutte la categorie interessate.
b) Analogamente, qualora dovessero verificarsi fenomeni di accaparramento di spazi, l’Editore si riserva, per garantire concretamente la possibilità dell’accesso in condizioni di parità nonché l’equa distribuzione degli spazi tra tutti i soggetti che ne abbiano fatta richiesta, di ristabilire una pari condizione per i richiedenti, procedendo nel modo indicato nel precedente punto a).
7–La vendita sarà effettuata presso l’Editore.
Nei testi degli avvisi pubblicitari dovrà apparire il “COMMITTENTE RESPONSABILE SIG. (persona fisica)…”(come da art.3, 2° comma, legge 10/12/93 n. 515).
Gli ordini, come da art.3 legge 10/12/93 n.515, dovranno essere effettuati ( e quindi firmati ) da:
a) i segretari amministrativi o delegati responsabili della propaganda, previa la loro identificazione ed attestazione della qualifica;
b) i candidati o loro mandatari.
Qualora il committente della propaganda elettorale a favore di uno o più candidati sia un gruppo, un’organizzazione, un’associazione di categoria, un movimento, un partito,etc., occorre la preventiva autorizzazione ( scritta ) del candidato o del suo mandatario. La fattura andrà emessa a:
a) segretari amministrativi o delegati responsabili della propaganda;
b) candidati o loro mandatari;
c) organizzazione/associazione di categoria, etc., previa autorizzazione, come sopra indicato.
8 – L’Editore dovrà rifiutare richieste di propaganda elettorale da parte di Enti della Pubblica Amministrazione ( come da art. 5 legge 10/12/93 n. 515 ).
Per tutto quanto non meglio specificato si farà riferimento alla normativa vigente.