AGEROLA: COME DESTINARE I FONDI DELL´IMPOSTA DI SOGGIORNO

0

Agerola. Recupero e valorizzazione dei sentieri, miglioramento della qualità ambientale del paese e informazione turistica. Ma anche spettacoli e un piano di mobilità interna. Sono alcuni degli obiettivi che l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Luca Mascolo si propone di realizzare, grazie alle entrate derivanti da un provvedimento che, sulle prime, non aveva incontrato il favore unanime di tutti gli operatori del settore. Vale a dire la tassa di soggiorno per i turisti del piccolo centro dei Monti Lattari. Ora però, anche grazie alla stretta sinergia messa in campo fin dalla fase di programmazione con gli operatori turistici di Agerola, le perplessità e le resistenze iniziali sembrano superate. E nel prossimo consiglio comunale, in programma per venerdì prossimo, sarà portata all’approvazione la proposta di delibera del consigliere delegato al turismo Tommaso Naclerio, per la ripartizione dei fondi rispetto ai vari progetti. Le scelte che competono all’ente comunale, e che rimandano all’opportunità di cogliere i punti di forza e i punti di debolezza del territorio, presuppongono l’individuazione di un quadro di azioni teso a potenziare i servizi di manutenzione e pulizia dei sentieri; rafforzare i servizi di informazione turistica; garantire un servizio di mobilità interna; migliorare la qualità urbana e ambientale del paese; incentivare l’offerta di intrattenimento; restyling dei canali di comunicazione; intervenire sulle nuove tecnologie. I sentieri, data la naturale vocazione del territorio, rappresentano un patrimonio di notevole importanza in quanto volano del turismo escursionistico/naturalistico capace di promuovere e valorizzare le aree montane, che risentono notevolmente dello sviluppo pressante delle aree costiere. Un paese a vocazione turistica come Agerola non può prescindere dalla soluzione dei problemi di mobilità, soprattutto interna, che condizionano talvolta pesantemente la vita quotidiana dei residenti e gli spostamenti dei turisti. Viste le tante criticità del settore, anche a livello regionale, il Comune ha deciso di puntare fortemente sulle risorse derivanti dall’imposta di soggiorno per potenziare i servizi. Specie quelli da mettere a disposizione anche e soprattutto dei turisti. Ma anche dell’utenza locale, per soddisfare le esigenze di salvaguardia dell’ambiente e di riduzione del traffico veicolare in quanto sarà di fatto disincentivato l’utilizzo di proprie autovetture per gli spostamenti brevi all’interno del paese. Per quanto riguarda il miglioramento della qualità ambientale del paese, dopo gli ottimi risultati raggiunti in termini di raccolta differenziata, l’obiettivo è colorare le piazze di Agerola. Per approfondire il concetto di bellezza da tradurre in azioni di rispetto e di cura del contesto ambientale e delle aree verdi, a garanzia di un miglioramento dell’immagine paesaggistica. Sotto l’aspetto delle manifestazioni e delle iniziative, invece, l’obiettivo è confermare, e se possibile ampliare il ricco calendario di eventi della kermesse “Agerola sui sentieri degli dei”. Coinvolgendo attivamente la Proloco, proseguendo e rafforzando il sostegno e la sinergia con il settore privato, per garantire anche quest’anno un’offerta di intrattenimento di altissimo livello per la kermesse che alla sua prima edizione è riuscita a mettere in campo un parterre di ospiti di tutto rispetto come Gragnaniello, NCCP, Placido Giannini, Danieli,Pagano, Sue Song, Piovani solo per citarne alcuni. Sotto l’aspetto dell’informazione turistica e delle nuove tecnologie, dopo il wifi pubblico e gratuito in tutte le piazze, il prossimo passo è lo sviluppo di un App Turismo Agerola, che permetta di accedere direttamente dal cellulare a tutte le informazioni utili per conoscere il paese.