PRIMO MAGGIO SULLE TRACCE DEL LAVORO "IERANTO C´ERA UNA VOLTA"

0

Positanonews il giornale della penisola sorrentina e costiera amalfitana suggerisce una giiornata nel golfo di Sorrento a Massa Lubrense nel cuore del Parco Marino di Punta Campanella.. Mercoledì Primo maggio dalle ore 9.30 alle 18,oo il Centro Studi e Ricerche Francis Marion Crawford partecipa alla visita speciale nella Baia di Ieranto, organizzata dal FAI Fondo Ambiente Italiano, in occasione della giornata dedicata ai lavoratori. L’obbientivo dunque sarà puntato sul lavoro, proprio in quei luoghi dove uomini e donne, a partire dall’inizio del Novecento, con il loro sacrificio hanno lasciato un segno profondo nella incontaminata bellezza della baia. Essi saranno ricordati con l’apposizione di una corona presso la targa marmorea che ne ricorda i caduti, vittime dell’attività estrattiva protrattasi per oltre cinquant’anni fino al 1954. La visita avrà inizio dalla piazzetta di Narano e proseguirà, con la guida di Antonino De Angelis presidente del Centro Studi F.M.Crawford, lungo il sentiero dove saranno evidenziati tutti quei manufatti realizzati dall’uomo e che oggi caratterizzano il paesaggio esaltandone la bellezza, quali muri a secco, rustici colonici, case a volta, vecchie calcare. Non solo ma saranno chiarite le ragioni, le dinamiche e quindi l’epilogo di quell’attività mineraria che dai primi decenni del secolo scorso hanno dato luogo a quell’immane ferita della Cava coltivata dalla Italsider di Bagnoli. Oggi il tutto rientra nelle cure del Fai che, grazie alla donazione del 1986 da parte dell’Iri, ha restaurato il vecchio complesso minerario e lo ha inserito nel circuito paesaggistico culturale quale testimonianza storica di un tempo in cui il lavoro ha plasmato il profilo del nostro territorio. Sarà inoltre possibile visitare il vecchio frantoio dove il contadino Federico Cioffi terrà un laboratorio dimostrativo sulla confezione delle “scope di lepantine di Narano” A conclusione della giornata sarà presentato, a cura del Centro Studi e Ricerche F:M:Crawford, “La Cava di Ieranto nel ricordo di chi allora c’era” di Antonino De Angelis Il Fai, come al solito, offrirà agli ospiti assaggi di prodotti a km.0 offerti da operatori della zona. Si consigliano scarpe da ginnastica, colazione a sacco, acqua e cappello Per partecipare, e godere di una giornata ricca di spunti storici e naturalistici, è obbligatoria la prenotazione presso Fai-Baia di Ieranto cell. 3358410253