Impresa dal Carotenuto Sant’Agnello a Sparanise

0

 

Vittoria caparbia, sofferta e di orgoglio

 

 

 

REDAZIONE – È stata la vittoria più bella di una squadra che non vuole arrendersi contro un avversario che lotta anche lui per non retrocedere e che poteva contare sul fattore casalingo e mettere ad ulteriore distanza i costieri.

 

Il team di mister Russo ha avuto un approccio concentrato ed avendo la consapevolezza che si ci giocava tutto in uno scontro diretto e per giunta in casa degli avversari, per cui ogni fase di gioco ed ogni palla erano importanti al fine di arrivare ad ottenere i tre punti. La partita è stata per tre set avvincente e decisa nelle fasi finali che hanno fatto venire anche qualche cardiopalma a chi era sugli spalti, nell’ultimo non c’è tata quasi storia. Nel primo subito si vedeva che le due squadre volevano arrivare all’obiettivo ed entravano in campo concentrate e determinate a vendere cara la pelle, ed il gioco ne risultava avvincente. Sia in difesa che si cercava per quanto fosse possibile di chiudere i varchi, sia in attacco che si mettevano a terra tutte le palle favorevoli, i  costieri hanno cercato di essere anche determinati. Questo ha dato un ulteriore smalto al set che lo hanno vinto nelle fasi finali. Gli sparanisani nel secondo scendevano sul parquet mettendo in atto un fondamentale di difesa spesso spettacolare che riportava il conto dei set in parità. Il Carotenuto in qualche fase sembrava sotto tono ed abbassando la guardia favoriva la squadra di terra di lavoro. Non era però così quando si giocava la terza frazione che era il crocevia dell’incontro, perché entrambe con un set ciascuno dovevano per forza di cose mettere la prua avanti. Le fasi di gioco erano sfruttate al massimo, con il passare dei minuti si ci combatteva su ogni palla e si ci difendeva alla morte, era una vera e propria battaglia e grazie ad un gioco di squadra corale e tanta voglia di vincere è stato portato a casa. Nel quarto possiamo scrivere che quasi non c’è stata la cosiddetta ‘storia’, perché i padroni di casa ormai erano in bambola di fronte ad un Sant’Agnello quasi perfetto. Sono tre punti incamerati che valgono una stagione nelle prossime ultime due giornate di essa.

 

Alla fine soddisfatto il dirigente Francesco Carotenuto (figlio del presidente Giuseppe): “E’ stata una bella partita, giocata al massimo, i ragazzi ci hanno creduto fin dal primo punto e con voglia di vincere hanno conquistato un successo netto. Abbiamo dimostrato di essere una squadra compatta e i miglioramenti sono stati evidenti soprattutto nell’ultimo periodo”. Un chiaro segnale che c’è la voglia di restare in questa categoria anche se “con questi tre punti e a due giornate dal termine tutti gli scenari sono ancora aperti, e domenica il match contro Expert Nola potrebbe essere un viatico importante per la salvezza, ma c’è solo un risultato utile: la vittoria!!!”.

 

 

 

CAMPIONATO PALLAOVOLO – SERIE C/MASCHILE – GIRONE B – 24^ GIORNATA – 11^  RITORNO

 

GRANVOLLEY SPARANISE – APD CAROTENUTO S. AGNELLO    1 – 3

 

(23-25; 25-16, 25-27; 12-25)

 

 

 

 GIUSEPPE SPASIANO

 

Lascia una risposta