Costiera amalfitana 25 aprile, si festeggia san Marco evangelista

0

Costiera amalfitana costa d’ Amalfi Marco, di origine ebraica, di famiglia benestante, significa “sacro a Marte” o ” uomo virile”. Si vuole che san Marco sia morto martire in Alessandria di Egitto e che il corpo sia stato salvato dalle fiamme e, poi, trasportato a Venezia da due mercanti di quella città in Egitto per affari: Buono da Malamocco e Rustico da Torcello nell’828. Nella casa di Marco a Gerusalemme fu consumata l’Ultima cena. Per gli ebrei era Giovanni, mentre il nme di Marco era per introdursi nel mondo greco.-romano. Scrisse il Vangelo tra il 50 ed il 60 a Roma. E’ patrono dei notai, degli scrivani, dei vetrai. dei pittori su vetro, degli ottici. Si festeggia il 25 di aprile. Patrono di diverse città quali Venezia, Latina (copatrono), Pordenone, Rovereto (copatrono) Futani e Licusati in prov. di Salerno- Manocalzati in prov. di Avellino- san Marco dei Cevoti in prov. di Benevento – san Marco Evangelista in prov. di Caserta. Patrono dell’Egitto. Famosi: Marco Aurelio, imperatore romano- Marco Tullio Cicerone oratore romano – Marcantonio, condottiero romano – Marco Pantani campione ciclista – Marco Tardelli calciatore ed allenatore- Marco Pannella politico. Auguri a Marco Fusco, designer ceramista minorese -Marco Celia, preparatore di arbitri nazionali, amalfitano- Marco Amatino di Tramonti – Marcantonio Mansi fisarmonicista provetto, minorese- Marco Galdi, sindaco di Cava dei Tirreni- Marco Petillo consigliere comunale di Salerno, Marco Cuoco di Praiano,  Marco d’ Esposico presidente pro loco Piano di Sorrento , Marco Fusco artista gioielliere di Positano, Marco Aonzo albergatore di Positano . Auguri a tutti i Marco che ci leggono da Positanonews g.a.