VICO EQUENSE Rifiuti indifferenziati, costi alle stelle

0

Vico Equense. Il Comune costretto a sborsare 25mila euro in più alla ditta che ha vinto la gara d’appalto. Secondo la Sarim sono aumentate le spese per le lunghe code presso gli impianti di smaltimento. Vico Equense. Costi straordinari nel conferimento dei rifi uti indifferenziati. Il 25 giugno 2012 l’Amministrazione comunale di Vico Equense aveva provveduto, attraverso l’espletamento di regolare procedura di gara, all’aggiudicazione defi nitiva in favore della SARIM srl del servizio associato tra i Comuni di Vico Equense e di Meta del ciclo integrato dei rifi uti solidi urbani e servizi accessori per sette anni a decorrere dal primo luglio 2012; sempre attraverso tale appalto la ditta vincitrice provvede ormai da tempo al servizio di trasporto, con personale proprio, dei rifi uti indifferenziati raccolti sul territorio comunale presso gli impianti di smaltimento individuati dalla Provincia, per il tramite della S. A. P. N. A. A causa di problemi logistici riguardanti proprio le sedi destinate al suddetto smaltimento si sono verifi cati inconvenienti tecnici non di poco conto; la Società SARIM srl ha più volte sottolineato, infatti, le evidenti diffi coltà, irregolarità ed i ritardi riscontrati puntualmente all’atto del conferimento dei rifi uti indifferenziati presso gli impianti di smaltimento indicati, ritardi che comportano per la ditta vincitrice costi straordinari di gestione dovuti alla corresponsione ai propri autisti di numerose ore di lavoro straordinario dovute proprio ai lunghi tempi d’attesa. La Giunta comunale, guidata dal primo cittadino Gennaro Cinque, si è trovata quindi ad affrontare una situazione didisagio amministrativo ma soprattutto economico non indifferente; conscio però di tale situazione d’emergenza l’esecutivo comunale ha esposto, in sede di previsione dei costi da sostenere per l’anno in corso per la gestione dei rifiuti, al Servizio Finanziario l’evidente necessità di stanziare, su apposito capitolo di spesa, le somme necessarie per fronteggiare tali costi addizionali. E così, dopo aver verifi cato la regolarità della prestazione della ditta interessata allo smaltimento dei rifi uti solidi urbani, anche attraverso un riscontro con i relativi formulari di trasporto dei rifi uti indifferenziati emessi nel mese di gennaio, e dopo aver ricevuto parere favorevole di regolarità tecnica e contabile di suddetta operazione, l’Amministrazione comunale di Vico Equense ha deciso di impegnare la somma di 25.000,00 euro relativa ai costi sostenuti dalla predetta Società SARIM srl per le ore di straordinario corrisposte agli autisti per i lunghi tempi di attesa presso gli impianti di smaltimento dei rifiuti indifferenziati nel mese di gennaio, nonché per le ulteriori fatture che la società interessata potrebbe emettere a carico dell’Ente qualora si ripresentassero problematiche dello stesso tipo nell’anno in corso. Un investimento non indifferente quello affrontato dal comune di Vico Equense, soprattutto alla luce dell’arrivo della stagione turistica e dei continui tagli che ormai la regione applica insistentemente verso le piccole realtà comunali. Giuseppe Buonocore METROPOLIS

Lascia una risposta