Addio Caterina, il tenente morto a Messina

0

Non ce l’ha fatta Caterina Del Giudice,31enne salernitana che domenica mattina è precipitata, a bordo della sua auto, dalla rampa di accesso al traghetto su cui stava per imbarcarsi al porto di Messina. La giovane donna, tenente della guardia di finanza in servizio a Firenze, era andata in Sicilia per passare qualche giorno con il suo fidanzato, ach’egli finanziere, e domenica stava per lasciare l’isola perché diretta a Castel Porziano, nei pressi di Roma, dove doveva prendere parte a un corso di formazione. La dinamica dell’incidente, in cui la donna ha riportato diverse lesioni che sono apparse subito gravi ai soccorritori, è ancora al vaglio degli inquirenti. Se in un primo momento si è pensato che a causare l’incidente fosse stata una disattenzione della giovane donna, ora sembra aprirsi una nuova pista: secondo alcune testimonianze, Caterina sarebbe stata invitata ad effettuare un’inversione a “U” con la propria autovettura sulla stessa rampa che aveva imboccato per salire a bordo di un traghetto delle Ferrovie dello Stato. Saranno comunque le immagini registrate dalle telecamere installate nel piazzale a fornire un quadro più completo. I filmati sono stati già visionati dagli investigatori della polizia ferroviaria, che stanno indagando sulla sciagura. Restano poi da verificare le condizioni delle ringhiere di protezione della bretella, che, a quanto pare, presenterebbero evidenti segni di vetustà e sarebbero in parte arrugginite. Le strutture, comunque, non sono riuscite a “contenere” il veicolo, che, secondo i primi accertamenti, procedeva a velocità ridotta. Un volo di circa sette metri quello fatto dalla vettura con all’interno la donna che, nello schianto, ha riportato ferite gravissime. Immediato l’intervento della polfer e dei vigili del fuoco; questi ultimi hanno dovuto segare il tetto della vettura per estrarre il tenente della guardia di finanza dall’abitacolo e consentire che venisse soccorso. La donna è stata, quindi, portata d’urgenza al Policlinico di Messina dove è morta nella nottata di ieri.

LA CITTA