Il Sant’Agnello tiene testa al Torrecuso

0

 

Cede solo nel finale quando Agata sigla il tris

 

MASSA LUBRENSE – Un buon Sant’Agnello mette a dura prova l’agguerrito team di mister Santosuosso che deve faticare le proverbiali sette camice per avere ragione della compagine costiera.

La gara non era delle più facili che gli uomini di mister Guarracino dovevano affrontare contro una seconda in classifica che tiene il passo di una capolista che non gliela vuole dare vinta, così dopo essere andato sotto di due gol i biancoazzurri rimettono tutto in discussione.

Con qualche uomo in non perfetta forma mister Guarracino rivoluziona il suo undici, sia per l’assenza di Macarone che per qualche acciacco a Fiorentino che parte dalla panchina, schiera in attacco Carotenuto e lancia Esposito sulla sinistra con Cioffi sulla destra. La prima frazione è suddivisa quasi a metà: i primi venti minuti sono ad appannaggio dei costieri che guadano bene il fiume e riescono ad imbastire delle pericolose azioni,  poi sale in cattedra la compagine sannita. Gli ospiti iniziano il loro tourbillon e la coppia Carotenuto-Montaperto, ben supportata da Agata, inizia a dare delle buone spallate. Zerillo ci prova due volte, risponde Inserra sul versante locale con un tiro deviato, poi ci sono delle occasioni per Carotenuto e Montaperto che sfiora la rete con un bel destro. Ma al 30’ cambia il vento ed Agata si invola bene sulla sinistra e crossa; Donnarumma in area ferma la palla con il braccio sinistro e l’arbitro non ha dubbi nel decretare il sacrosanto rigore che Carotenuto realizza spiazzando Uliano. I rossoblù si rendono ancora pericolosi con i loro attaccanti prima del duplice fischio. Al ritorno in campo la musica è ancora torrecusana e soli dopo otto minuti trovano il raddoppio con Montaperto, che è lesto a spedire in rete un’azione partita dai piedi di Agata. Sembra che i biancoazzurri non riescono a prendere la via giusta, allora ci pensa la dea bendata a dare una mano: all’11’ c’è un’ azione di Cappiello sulla sinistra, c’è un rimpallo ed è lesto ad approfittarne il centrocampista Inserra che con un pallonetto deposita nella porta sguarnita. La rete vivacizza gli uomini del presidente Negri che sentono odore di pareggio, ma le occasioni si ben dividono per entrambe: prima Montaperto e poi Scippa sfiorano rispettivamente tris e pareggio. Al 20’ Zerillo si lascia ipnotizzare da Uliano che manda in angolo e sull’azione successiva il portiere santanellese compie un miracolo sul colpo di testa di Montaperto. I sanniti però hanno una marcia in più ed al 38’ mettono la parola fine alla gara con il terno di Zerillo che a porta vuota non deve fare altro che segnare dopo una bella palla rubata da Agata a Dentale. Ora alla squadra di mister Guarracino basta solo un punto per la matematica salvezza e lo deve trovare nelle ultime due gare, di cui la prima è il derby con il Vico.

Per mister Guarracino è stata una buona gara: “Abbiamo fatto una bella partita, la squadra è in salute ma si può perdere contro il Torrecuso, siamo comunque contenti, peccato per le assenze di Gargiulo e Fiorentino bloccato da una influenza, nel secondo tempo voleva entrare ma dobbiamo cercare il punto in una partita più aperta, gli avrei fatto rischiare troppo e il ragazzo non lo merita”. Ormai l’obiettivo è quasi centrato: “Tutti risultati come da pronostico ma la salvezza è ad un passo, ci serve un punto, sapevamo già che sarebbe stato così, se non sarà nella prossima gara bisognerà guardare oltre ma se l’Atri non vincerà saremo salvi”. Con il Vico: “Non siamo preoccupati, ci basta un pari e ce la giocheremo a viso aperto, sabato abbiamo tenuto la squadra bella alta contro i loro forti uomini d’area, Montaperto è stato colto tante volte in fuori gioco, poi è arrivato l’episodio del rigore ma non abbiamo protestato, va bene così”.

 

 

CAMPIONATO ECCELLENZA – GIRONE B – 28^ GIORNATA – 13^ RITORNO

SANT’AGNELLO – TORRECUSO   1 – 3

GOALS: 31′pt (rig) Carotenuto (T); 8′ st Montaperto (T), 11′st Inserra (SA), 38′ st Zerillo D (T).

 

SANT’AGNELLO: Uliano, Donnarumma, Architravo (1′st Fiodo), Inserra, Sessa, De Donna, Cioffi, Serrapica, Carotenuto (1′st Carriello), Esposito, Scippa.        Allen Guarracino.

TORRECUSO: Minichiello, Colarusso ( 43′st Russolillo), Bencardino, Braca, Conti, Inglese (45′st Zerillo M), Volpe, Agata, Carotenuto (38′st Garzone)  Zerillo D, Montaperto.     Allen: Santosuosso.

 

GIUSEPPE SPASIANO