Quirinale: incontro Bersani-Monti, intesa su nome di unità nazionale.

0

 

Quirinale: incontro Bersani-Monti, intesa su nome di unità nazionale.

 

Casaleggio: ‘Presidente super partes, no politici ma se la base M5S sceglie Prodi, lo voteremo’

15 aprile, 20:01

Bersani e Monti hanno convenuto, in vista delle votazioni in Parlamento per l’elezione del Presidente della Repubblica, di ricercare la massima convergenza possibile tra le forze politiche per la scelta di un candidato autorevole che possa rappresentare l’unità nazionale, come indicato dalla Costituzione. Lo si legge in una nota.

“Il Presidente della Repubblica deve essere super partes, possibilmente non politico, che rappresenti tutti gli italiani”. Così Gianroberto Casaleggio, co-fondatore del M5S, prima dell’incontro a Torino con gli imprenditori promosso dall’associazione Confapri. Alla domanda se l’elezione del Capo dello Stato risolverà lo stallo per la formazione del nuovo governo, “lo vedremo quando avremo il Presidente”, ha tagliato corto.

“Prodi? Noi ci rimettiamo sempre alle decisioni del Movimento, per cui se il Movimento dovesse scegliere Prodi, voteremo lui…”, ha poi detto il co-fondatore del M5S tornando a parlare dell’elezione del Capo dello Stato a margine di un convegno.

“Molto bene, molto bene”. Così il leader del Pd Pier Luigi Bersani replica ai cronisti che gli chiedono come sia andato l’incontro con il premier Mario Monti da poco terminato.

La Presidente della Camera, Laura Boldrini, ha convocato il Parlamento in seduta comune, con la partecipazione dei delegati regionali, giovedì 18 aprile alle ore 10 per l’elezione del Presidente della Repubblica. L’avviso di convocazione verrà pubblicato nella Gazzetta ufficiale del 15 aprile 2013. La Conferenza congiunta dei Capigruppo di Senato e Camera è convocata per mercoledì 17 aprile alle ore 16 presso la Camera dei Deputati, Sala della Regina, per l’esame del calendario dei lavori del Parlamento in seduta comune. Lo rende noto un comunicato di Montecitorio.

LOMBARDI, VOTEREMO SOLO NOSTRO CANDIDATO – “Continueremo a votare il nostro candidato per il Quirinale anche se non avrà i voti sufficienti per l’elezione e non voteremo altri candidati”. Lo ha detto la capogruppo alla Camera del Movimento 5 Stelle, Roberta Lombardi, nel corso di una conferenza stampa a Montecitorio.

 

Fonte ANSA  15 aprile, 20:01

 

Inserito da Alberto Del Grosso