SORRENTO TROVATO DA AUTISTA DEL 118 TELEFONINO RUBATO A IVO DE GREGORIO FERITO A TERRA COMMENTI

0

Telefonate e commenti a Positanonews sulla vicenda, un commento, verificato telefonicamente, è di un infermiere che era di servizio in penisola sorrentina ed ora a Roma totalmente estraneo alla vicenda, da più parti è venuta la richiesta di fare il nome, come si fa in altri casi analoghi, fermo restando che fino a condanna definitiva in Italia vige costituzionalmente la presunzione di innocenza .

Subisce un’incidente rimane a terra incosciente e viene derubato da chi dovrebbe soccorrerlo. E’ successo da un’ autista dell’ambulanza del 118, che avrebbe derubato un ragazzo di Massa Lubrense, Ivo De Gregorio, poi deceduto.

Una vicenda, che se confermata dal Tribunale di Torre Annunziata, competente in provincia di Napoli, sarebbe vergognosa per la penisola sorrentina, anche se l’autista in questione non è di qui e non lavorerebbe più nella struttura.

La vicenda risale al 10 novembre dell’anno scorso, quando Ivo De Gregorio, 47enne di Massa Lubrense, rimane coinvolto in un incidente stradale lungo via Capo mentre era a bordo del suo ciclomotore . Da Sorrento venne trasferito a Napoli dove purtroppo è morto  I genitori, Agostino ed Hilde, organizzano il rientro della salma a Sorrento ed i funerali, ma si accorgono che mancano gli effetti personali di Ivo: Il portafogli contenente soldi e documenti, il casco integrale ed il telefono cellulare di cui denunciano la scomparsa

I militari del capitano Leonardo Colasuonno avviano le indagini e riescono a recuperare i documenti ed il casco di Ivo che erano finiti nel deposito reperti. Il telefonino, scoprono, si trovava presso l’ abitazione dell’autista dell’ ambulanza, di cui non è stato rivelato il nome ne la provenienza e anche questo è grave.  Intanto rimane ancora in sospeso vicenda analoga di furto riguardante una signora di Sant’Agnello travolta mesi fa