GUBBIO AVELLINO 2-3 PARTITA SPETTACOLARE

0

6,5Di Masi Ha sicuramente qualche colpa nel primo gol del Gubbio. Si riscatta con una grande parata su Palermo. Sorpreso invece dal gran bolide di Galabinov, sul quale non può far nulla.

6,5 Zappacosta Meno incisivo ddel solito in fase di spinta. Suo però l’assist per il terzo gol dell’Avellino segnato da Castaldo.

6,5 Zullo All’esordio stagionale, si comporta comunque bene rispetto a quello che è l’andamento del resto della difesa durante tutto l’arco del match. Nella ripresa segna un grandissimo gol su punizione, che gli regala così una grande serata. Esce per infortunio.

6,5 Bittante Il giovanissimo difensore dell’Avellino è costretto a sostituire nel finale Zullo, con l’arduo compito di tenere a bada Galabinov.

6,5 Fabbro Si fa sorprendere da Guerri in occasione del secondo gol del Gubbio, ma comunque in difesa è una sicurezza. 

6Pezzella Malaccari non è un esterno puro, ma nel primo tempo soffre la sua velocità e viene “infilato” in più di un’occasione.

6 D’Angelo Sicuramente più presente rispetto ad Arini, si fa valere con qualche intervento prezioso. Ci mette sempre la gamba.

6 Arini Soffre la fisicità del possente centrocampo eugubino. Boisfer è bravo a sovrastarlo, soprattutto nel primo tempo. Nella ripresa però migliora nettamente e tenta addirittura l’eurogol.

7 Angiulli Segna un gol da cineteca. Certo, sul suo tiro dalla distanza Venturi ha le sue colpe, ma comunque è da ammirare il coraggio e soprattutto la realizzazione del tiro.

6 De Angelis È uno degli ex dell’incontro. Forse sente il peso del match e si vede. Non riesce a rendersi pericoloso. Nella ripresa lascia il posto a Cataniaa.

6 Catania Entra e si rende subito pericoloso cercando di sfruttare un mezzo errore della difesa del Gubbio.

6 Biancolino Un solo guizzo in cinquanta minuti. Troppo poco per un attaccante della sua caratura. 

6 Zigoni A pochissimi centimetri dalla riga di porta si fa parare un gol praticamente fatto da Venturi. Sbaglia anche alla mezz’ora sempre da posizione favorevole, ma comunque presente in zona gol

8 CastaldoGioca in maniera sorniona per tutta la partita. Ma al 36′ della ripresa segna un gol spettacolare alla Van Basten.

La più bella partita della stagione? Probabilmente sì. Al «Barbetti» di Gubbio la capolista Avellino va in vantaggio, si fa raggiungere, scalvare per poi pareggiare e portarsi nuovamente in vantaggio. Una partita pirotecnica, spettacolare. Consolidare la vetta in questo modo è sicuramente il modo migliore per ringraziare i tantissimi tifosi irpini arrivati sino in Umbria per seguire Castaldo e compagni. Dario Rossi, vice di Rastelli (per l’occasione squalificato), deve fare a meno di capitan Millesi. Per lui il provino definitivo prima della partita ha dato esito negativo, con il giocatore costretto a finire in tribuna. Inizio scintillante, con il Gubbio che parte fortissimo e dopo nemmeno quaranta secondi avrebbe una grande occasione per portarsi in vantaggio, con Malaccari che dalla sinistra serve in area Palermo. Il giocatore si allunga la palla ed al momento di calciare viene messo giù dalla retroguardia irpina. Secondo Bruno di Torino è simulazione. Immediata la risposta della capolista (4′) con Arini, che prova il colpo ad effetto da fuori area di rigore con un bel tiro al volo su un rinvio corto della difesa rossoblù. Il vantaggio degli irpini arriva al 19′ con un grandissimo gol di Angiulli. Il centrocampista imita il bavarese Alaba, che in settimana è stato protagonista della gara di Champions League contro la Juventus, segnando un gran gol da trenta metri. Identica la distanza del tiro di Angiulli, che con un siluro potentissimo sorprende Venturi (posizionato non benissimo) e porta in vantaggio i suoi. Gubbio sotto shock e Avellino sugli scudi, con Biancolino che per poco non raddoppia al 27′ dopo un errore in rimessa degli umbri. Ma non c’è un attimo di riposo ed il Gubbio pareggia i conti due minuti più tardi con Guerri. Di Masi non trattiene il primo tiro ravvicinato del centrocampista eugubino. Sulla ribattuta si avventa lo stesso Guerri che vince il tap-in. Se Di Masi è reo di non aver trattenuto il primo tiro, le colpe sono da dividere con Fabbro, anticipato troppo facilmente dall’autore del gol. A pareggio acquisto il Gubbio avrebbe addirittura l’occasione per raddoppiare. Siamo al 34′ e Di Masi compie un’autentica prodezza sul tiro ravvicinato di Palermo, lanciato bene a rete da Galabinov. È solo il preludio al vantaggio dei padroni di casa, che arriva cinque minuti più tardi. Amnesia difensiva dell’Avellino, che lascia a Galabinov tutto il tempo di girarsi e far partire una rasoiata pazzesca dai venticinque metri. Nella ripresa Rossi lascia negli spogliatoi De Angelis per far posto a Catania. Il primo squillo della ripresa è di marca campana (9′), con Angiulli che dalla distanza riprova il tiro ad effetto, ma questa volta la palla finisce alta. Al 17′ Venturi compie una doppia parata da grandissimo portiere. Arini calcia dai quaranta metri, la palla prendee una parabola decisamente strana, con il portiere eugubino costretto a respingere sotto la traversa. Venturi non trattiene e la palla rimane sulla linea di porta. Sulla ribattuta si avventa Zigoni, ma con un grande colpo di reni il numero uno del Gubbio respinge nuovamente. Che la partita fosse scoppiettante lo si era capito da un bel po’, ma l’ennesimo colpo di scena sorprende tutti. Calcio piazzato per l’Avellino al 22′. Alla battuta va Zullo che calcia direttamente a rete pareggiando nuovamente i conti. L’Avellino potrebbe addirittura segnare il terzo gol alla mezz’ora, ma Venturi si oppone nuovamente a Zigoni, che si divora un altro gol. Partita finita? Nemmeno per sogno. La rete del 3-2 per l’Avellino arriva grazie ad una girata da applausi di Castaldo, che calcia meravigliosamente a rete su cross dalla destra di Zappacosta

fonte:ilmattino                  

Napoli operazione conclusa -Fernando al Napoli da Giugno.Le cifre dell’operazione

E-mailStampaPDF

 

Secondo Tuttosport il Napoli ha acquistato per 9,5 mln il brasiliano fernando Lucas Martins del Gremio,sara’ azzurro da Giugno.il Napoli sarebbe anche interessato  per Piszczek esterno del borussia Dortmund

 

I gol di Lorenzo per blindare la Champions

E-mailStampaPDF
Il ventunenne attaccante non segna da tre mesi: troppo poco per una squadra che punta all’Europa che conta

L’eterno ballottaggio con Pandev non ha favorito l’ex Pescara che nei confronti del Macedone ha segnato due reti in più

Ricordate il siparietto nel post gara di Lazio-Napoli tra Mazzarri e Insigne quando ai microfoni delle tv diedero vita ad una improvvisata gag? “Sta bene…

Leggi tutto…

 

Campionato primavera derby Juve Stabia Napoli al Menti ore 17

E-mailStampaPDF
Turi: «Il derby non è una partita qualunque, ma niente tensioni

La rivelazione assoluta dei campionati giovanili contro la squadra che cercherà di battere la Juventus per conquistare la coppa Italia. Juve Stabia-Napoli del campionato Primavera è sempre un derby, una partita che al di là delle motivazioni che può dare la classifica esce fuori dagli schemi e ha una storia a sé. E’ la…

Leggi tutto…

 

Relax per il Matador Cavani

E-mailStampaPDF
Relax per il Matador Cavani,prima della partita con il Genoa. L’attaccante del Napoli si è recato all’Interporto di Nola per far visita all’amico Ciro Sorbino, ospite nel suo showroom Dooa. Una cena e poi sfida a calcio balilla. Edinson e suo fratello hanno sfidato Ciro Sorbino e il procuratore Pierpaolo Triulzi, che da anni assiste con Claudio Anellucci il bomber uruguaiano (nella…

Leggi tutto…

 

Napoli Genoa attenzione al giallo.Nel Napoli ben nove diffidati

E-mailStampaPDF
Il Napoli contro il Genoa ha ben nove diffidati,attenzione ai gialli che possono costare caro al Napoli in vista della partita difficilissima contro il Milan che vale il secondo posto. Un elenco lunghissimo, tanti azzurri sono a rischio squalifica, molti giocano nello stesso reparto e quindi in questo caso il rischio è doppio e le eventuali ammonizioni domani sera saranno ancora più…

Leggi tutto…

 

Napoli Genoa le probabili formazioni

E-mailStampaPDF
NAPOLI (3-4-1-2): De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Gamberini; Maggio, Inler, Dzemaili, Zuniga; Hamsik; Pandev, Cavani.
A disposizione: Rosati, Grava, Rolando, Britos, Mesto, Donadel, Behrami, Armero, El Kaddouri, Calaiò, Insigne. All.: Mazzarri

GENOA (3-5-1-1): Frey; Granqvist, Portanova, Moretti; Cassani, Kucka, Matuzalem, Vargas, Antonelli; Bertolacci; Borriello.
A disposizione…

Leggi tutto…

 

De Laurentiis su twitter la clausola rescissoria? la metto perche’ non voglio vendere

E-mailStampaPDF

 

La risposta del presidente Aurelio De Laurentiis su twitter  ad un tifoso che gli chiedeva se la clausola rescissoria serve a vendere piu’ facilmente un calciatore.E’ il contrario metto un prezzo altissimo perche’ non voglio vendere

 

 

Al San Paolo scoperto un centro massaggi

E-mailStampaPDF
Doppio blitz nella struttura sportiva. Prima la Finanza, che indaga sui ricavi derivanti dall’uso dell’impianto. Poi la commissione sport del Comune che fa una scoperta…

Incredibile scoperta allo stadio San Paolo di Napoli in seguito a un doppio blitz da parte della Guardia di finanza e dei consiglieri comunali. Al centro delle indagini dei finanzieri i ricavi derivanti dall’utilizzo…

Leggi tutto…

 

Gremio. Fernando al Napoli deciso il prezzo

E-mailStampaPDF
Il Napoli ha una opzione su Fernando Lucas MartinsIl Gremio ha confermato l’intenzione di dare priorita’ al Napoli per il trasferimento del suo centrocampista centrale, Fernando Lucas Martins. Il presidente Fabio Koff ha gia’ avuto una riunione con l’agente del giocatore, Jorge Machado. Secondo la stampa, il Gremio spera di ottenere fino a 25 milioni di real (circa 9 mln e mezzo di euro)…