Vietri sul mare Dragonea fra degrado e paura di droga e cavalli

0

 Vietri sul mare Dragonea fra degrado e paura di droga e cavalli. La frazione collinare Unesco e zona del Parco dei Monti Lattari della Città della Ceramica porta della costa d’ Amalfi fra Salerno e Cava de Tirreni nel degrado e abbandono “anche culturale e sociale” come dice un lettore vietrese a Positanonews, il giornale della costiera amalfitana e penisola sorrentina. “Mio figlio lo voglio a casa prima delle nove perchè ho paura della droga..” . Non solo qui fanno paura anche i cavalli e gli asini  Animali lasciati a vagare indisturbati, che terrorizzano gli abitanti di Dragonea. Anni e anni di denunce da parte dei residenti, ma non c’era stato nulla da fare. I cavalli, soprattutto di notte, correvano all’impazzata per i terreni circostanti, distruggendo tutto ciò che capitava a tiro, comprese le coltivazioni pazientemente sistemate dai contadini della zona. Ma ciò che impensieriva residenti e forze dell’ordine, era lo spingersi dei cavalli fino al centro abitato di Dragonea, seminando panico tra la popolazione, fino ad arrivare  nel settembre del 2007, l’aggressione ad un bambino che frequentava le scuole elementari della frazione. “Il problema esiste sempre, i cavalli li vediamo allo stato brado, ma non è solo questo nel quartiere la qualità della vita è da tutti i punti di vista molto bassa, i giovani sono senza lavoro, non vedo miglioramenti, vogliamo andare via da qui..