Pasquetta nel Cilento, luci e ombre

0

“Ci stiamo spegnendo, turisti in giro  oggi come le mosche bianche, pochi, esercizi commerciali aperti. a grattarsi (tradotto… con le mani in mano)”. E’il quadro sconfortante che traccia il cronista del Roma di Pisciotta, Nicola de Feo; Pasquetta, mezza giornata di nuvole e sole, poi nel pomeriggio, pioggia, poco traffico sulla ex statale che da Agropoli porta fino a Palinuro. “Ci sono stati tempi migliori, poco movimento”, aggiunge il redattore Cilento del periodico di Pagani Il Pensiero Libero.

 

 Bene Casalvelino, Acciaroli, Palinuro, con un buon numero di presenze; “A Casalvelino ho notato bar e ristoranti che hanno lavorato”,  ci dice Claudio, impiegato a Cremona, raggiunto telefonicamente mentre era in cammimno in auto con la famiglia sulla Pedemontana che collega la costa  alle colline del Cilento; arrivi, partenze, Salerno deserta, tutti partiti per la Pasquetta, questo il commento di un corrispondente di Radio Alfa da Salerno per il consueto racconto della Pasquetta che ogni anno la radio di Teggiano fa per i suoi radio ascoltatori.   Giovanni Farzati