Agerola e Gragnano i Riti della Settimana Santa di Pasqua sui Monti Lattari VIDEO

0

Anche sui monti Lattari si rinnovano gli appuntamenti con i riti pasquali del venerdì santo. Folto il calendario degli eventi e delle rievocazioni, da Gragnano, a Sant’Antonio Abate, ad Agerola. Nella città della pasta “La via del calvario” è una tradizione che si rinnova negli anni, a rappresentarla sono i giovani e non solo, dell’associazione culturale artistica “GRANIART” ONLUS ( ex gruppo teatrale La Primavera) che dal 1994 allestiscono l’evento, tra mille diffi coltà economiche, defi nito sia dalla critica che dal pubblico come uno dei più suggestivi del territorio. Attori non professionisti con fede e devozione cercano di portare avanti una delle più belle tradizioni grazie all’impegno di alcuni membri del direttivo che si prodigano per la buona riuscita, facendo rivivere gli ultimi momenti della Passione di Gesù attraverso la partecipazione di 70 fi guranti e attori in costume d’epoca. L’appuntamento è per domani alle 17.30, con partenza da via Castellammare e conclusione in piazza Aubry con la spettacolare e commovente crocifi ssione sul sagrato della chiesa del Carmine. A S. Antonio Abate invece si terrà la Via Crucis degli incappucciati nella frazione Salette. Come già avvenuto negli ultimi anni, a partire dalle ore 19 circa 80 fi guranti prenderanno parte alla celebrazione animata organizzata dalla parrocchia della Salette insieme al Comitato locale Pro-Salette, e che si svolgerà attraverso le principali strade del rione per giungere fi no in via Palmentiello dove sarà inscenata la crocifi ssione. Anche ad Agerola, infi ne,saranno ben 80 i fi guranti che attraverso un percorso di circa 10 chilometri e una durata della processione vicina alle sei ore, faranno rivivere la Passione di Gesù Cristo, che si conferma una manifestazione di notevole rilevanza. Il rito religioso, che ha luogo da oltre un secolo, offre sempre un elevato richiamo di fedeli e risulta essere sempre più caratteristico e suggestivo. La passione viene suddivisa in otto scene, ognuna celebrata in un luogo diverso a partire dalla frazione S. Lazzaro. La rappresentazione, curata ed organizzata dall’associazione Onlus ANSPI di Agerola, ha inizio nel Parco della ex Colonia Montana, con la cattura di Gesù da parte dei Giudei, e si conclude nello stesso luogo con la Crocifi ssione. Angelo Acampora