LA PRIMA GIORNATA EUROPEA DEL GELATO ARTIGIANALE FA TAPPA A NAPOLI NELLA CORNICE DI PALAZZO VENEZIA

0

Napoli – Da quest’anno in poi, il 24 Marzo sarà un giorno ancora più dolce e speciale in quanto un’altra eccellenza della tradizione italiana diffusa in tutto il mondo, il gelato artigianale, trova la sua collocazione concreta nell’immaginario collettivo. Tra le tante città europee, anche Napoli partecipa a questa importante conquista che, nei precedenti quattro anni, ha conosciuto non pochi intoppi burocratici in quanto c’era da raggiungere il quorum necessario fissato a 378, poi decisamente superato portandosi a quota 387, anche grazie al sostegno dilagante di tutti gli europarlamentari italiani. È stata, quindi, una vera battaglia condotta con grandi sacrifici profusi nel corso di questi anni da imprenditori e gelatieri che sono riusciti a concretizzare un passo significativo nella rivalutazione di un prodotto genuino le cui radici non sono certamente correlate alla parallela e diffusa produzione industriale. Il gelato artigianale deve continuare a vivere a stretto contatto con la sua storia, con il territorio e attraverso l’attività encomiabile di maestri gelatieri che non si limitano a mansioni di ordinaria amministrazione. La loro voce ha fatto sì che il Parlamento europeo abbracciasse la causa e istituisse con decisione presa il giorno 5 Luglio 2012 la prima giornata del gelato artigianale, estesa a macchia d’olio in diciassette paesi diversi e coinvolgendo più popolazioni in quello che diventerà ben presto un appuntamento tanto ambito quanto atteso.
Nella città partenopea come tappa di questo evento imperdibile la scelta è ricaduta sull’accogliente location di Palazzo Venezia, ubicato in pieno centro storico a pochi passi da Piazza del Gesù, dove, in concomitanza con la Domenica delle Palme, si sono riversati tantissimi fedeli e anche molti turisti che hanno potuto assaggiare la deliziosa creazione “Fantasia d’Europa”. Un gusto unico ed inimitabile che ha accomunato tutti i paesi aderenti a questa iniziativa doverosa. Il promotore per la Campania, l’imprenditore e presidente di Artglace, Ferdinando Buonocore, è intervenuto ai microfoni dei giornalisti Emilia Sensale e Antonino Fiorino per la loro rubrica “Non c’è Sensale senza Fiorino”: “Il gelato Fantasia d’Europa, costituito da una base di gusto al fiordilatte variegato con cioccolato e mandorle caramellate, sarà ospitato e distribuito in tutte le gelaterie europee. Napoli, in quanto città di molte eccellenze pertinenti il territorio e la tradizione, non poteva certamente mancare all’appello per attirare l’attenzione dei mass media, dei cittadini e anche dei parlamentari affinché questa giornata dedicata al gelato artigianale sia un passo prestigioso nella valorizzazione di prodotti genuini. Inoltre, contemporaneamente alla distribuzione delle classiche coppette, nel giardino di Palazzo Venezia, storica residenza del Doge, in collaborazione con l’Associazione Megaris dell’amico Carlo Postiglione è stata allestita una mostra di poesie scritte da svariati artisti che hanno rivolto il loro personale pensiero al gelato artigianale”. Le due hostess impegnate nella distribuzione del gelato ai vari presenti all’unisono si sono mostrate “soddisfatte per questo evento voluto fortemente da molti gelatieri affinché la produzione artigianale sia continuamente incentivata e apprezzata come parte integrante della cultura di un paese e come frutto della sinergia tra imprenditore e consumatore valorizzando la scelta della vera gustosità”. Tra i vari artisti intervenuti con un omaggio poetico all’identità del gelato artiginale, oltre a regalare momenti coinvolgenti di musica e canto, figurano Pina Rubino e Luigi Caputo che hanno “accettato più che volentieri l’invito a donare un proprio contributo al gelato artigianale che è una vera e propria arte alla pari delle altre espressioni e che bisogna continuare a valorizzare nel segno del forte connubio storico con la città di Napoli”.

Antonino Fiorino – Emilia Sensale