Tribunale il Tar boccia Amalfi le cause si fanno a Salerno

0

Brutto colpo per la costiera amalfitana , i cittadini saranno costretti a raggiungere Salerno, fra mille difficoltà logistiche, e carenza di servizi pubblici di collegamento, con il rischio di una mancanza di un sostanziale accesso alla giustizia . Sì al trasferimento dei processi da Amalfi a Salerno. Lo ha detto il Tar, respingendo la domanda cautelare presentata da avvocati e cancellieri contro il decreto emesso il 13 febbraio dal presidente del Tribunale di Salerno che, dopo gli accorpamenti varati dal Governo, disponeva l’immediata trattazione nella sede centrale di Salerno dei procedimenti che sarebbero stati di competenza della sezione distaccata di Amalfi. A ricorrere alla giustizia amministrativa sono stati l’associazione “Avvocati Costiera Amalfitana” e oltre trenta tra legali e cancellieri. I giudici hanno però deciso che il provvedimento è legittimo, perché «risultano rappresentate particolari esigenze giustificative finalizzate ad un migliore funzionamento del servizio giustizia» e perché l’accentramento si riferisce «a gruppi omogenei di procedimenti, atteso che non vi è un generalizzato trasferimento di tutta la materia civile ma, come si evince dalle argomentazioni e dalla documentazione prodotti dalla difesa erariale, di parte non preponderante del contenzioso civile».