Milano. Galleria Ca´ di Fra´. "Uliano Lucas – Lo sguardo restituito", sino al 5 aprile 2013.

0

Articolo di Maurizio Vitiello – Uliano Lucas con “Lo sguardo restituito” alla Galleria Ca’ di Fra’ di Milano,  dal 7 marzo al 5 aprile 2013.  

 

Milano – dal 7 marzo al 5 aprile 2013 

Galleria Ca’ di Fra’
Uliano Lucas – Lo sguardo restituito

 

 

Dalla nota di Manuela Composti si legge: 

“Uliano Lucas (Milano,1942).
I suoi “racconti fotografici” sono stati pubblicati da riviste e quotidiani (L’Europeo, Le Monde, L’Espresso, Time, Le Nouvel Observateur, La Stampa, Il Manifesto, il Corriere della Sera …) in tutto il mondo. Un figlio del popolo, quando Il Popolo era figlio di vinti e vincitori, gli intellettuali erano quelli della Ricostruzione prima e della “Scalata al cielo” dopo e quando il centro di gravità permanente era Brera a Milano, seduti ai tavolini del Bar Giamaica. Il fotogiornalismo, per Lucas, significa necessità di racconto, testimonianza e denuncia. Un universo di mondi e storie immortalati in uno scatto. Un attimo eterno per raccontare vite, civiltà, lotte, ma anche amicizie e momenti di quotidiana normalità. Non ci è parso possibile racchiudere anni di racconti in pochi scatti …
Ca’ di Fra’ propone un lungo appuntamento scandito in tre personali differenti.
La prima mostra, Lo sguardo restituito, vuole accendere i riflettori sull’ uomo Lucas; le amicizie, i compagni, gli amici che hanno percorso un tratto di strada insieme. Gli incontri che ti rendono quello che sei. Ritratti di artisti ed intellettuali, politici ed amici, ritratti di uomini.
La mostra partecipa a Photofestival 2013”
 


Uliano Lucas, il catturasguardi, ci riconcilia con un favoloso bianco e nero. 

Finalmente si possono rivedere immagini senza il frastuono del colore. 

La nitidezza del b/n predispone alla ricerca intensa di tutta l’ampiezza dell’inquadratura; ogni centimetro diventa luogo di perlustrazione, riesce ad essere sintesi di concetti. 

Uno scatto, una foto vincente. 

Ha collaborato con riviste, tra cui l’Europeo, Il Mondo, L’Espresso, Vie Nuove, … , e con quotidiani, tra cui la Stampa, Il Manifesto Il Giorno, interessandosi del “sociale”, che è diventato tema di fondo della sua opera, dalla fortissima ragiona simbolica. 

Ha collaborato anche con Le Monde, L’Espresso, Time, Le Nouvel Observateur e su pagine di queste illustri testate è filtrata l’Italia. 

Uliano Lucas è stato attento e ha ritratto, in particolare, le varie trasformazioni dell’Italia degli anni ’60 e ’70.  

Si ricordano dell’autore le famose foto degli immigrati meridionali a Milano con le valigie di cartone. 

Ha vinto il Premio Scanno, nel 1982. 

Dopo la scomparsa di Gabriele Basilico – una sua ultima mostra è stata ospitata negli ambienti della Casa della Fotografaia di Villa Pignatelli a Napoli –, con cui parlammo a lungo in una delle passate edizioni di MiART, che guardava all’architettura urbana restano su un profilo altissimo, tanto per citare due nomi della fotografia contemporanea, Luciano d’Alessandro e Mimmo Jodice, entrambi napoletani e carissimi amici, a ricostruire paesaggi dell’anima e dell’architettura mediterranea e mondiale, insomma “glocal”. 

Mostra da vedere.

 

Maurizio Vitiello 

 

Info: 

GALLERIA CA’ DI FRA’
 Via Carlo Farini 2 – 20154 – Milano

+39 0229002108, +39 0229002108 (fax)

Foto: Uliano Lucas
Lo scrittore Truman Capote in visita da Gianni Agnelli, Torino 1966
Vintage, cm. 25×34
Courtesy Archivio U. Lucas/ Ca’ di Fra’ – Milano