Cilento bimbo di cinque anni muore ad Altavilla prima di lezione di Judo

0

Cilento bimbo di cinque anni muore ad Altavilla in provincia di Salerno prima di lezione di Judo Tragedia a Borgo Carillia. Un bambino di appena 5 anni, Vito Volonnino, ha perso la vita all’interno della palestra dove prendeva lezioni di judo. L’episodio è avvenuto questa sera, intorno alle ore 19:30, presso il centro polisportivo “Azzurra” (nella foto). Il bimbo era arrivato da pochi minuti, aveva appena indossato il kimono bianco quando ha iniziato a gattonare, per poi accasciarsi improvissamente al suolo, attirando l’attenzione di altri bambini e degli istruttori, i quali, resisi conti della gravità della situazione, hanno cercato subito di rianimarlo con massaggi cardiaci e respirazione artificiale, ma il piccolo non riusciva a riprendere conoscenza, sotto gli occhi atterriti del papà, che lo aveva accompagnato. Momenti di panico e disperazione, durante i quali sono stati allertati immediatamente i soccorsi. Sul posto sono giunti rapidamente i medici dell’unità rianimativa Humanitas di Santa Venere e della Croce Rossa del Saut di Piazza Santini: vano ogni tentativo di rianimarlo, il minore sarebbe rimasto vittima di un arresto cardiocircolatorio che, purtroppo, non gli ha lasciato scampo. Il suo cuore ha cessato di battere troppo presto, per l’immenso dolore di papà Antonio, noto ed apprezzato musicista di piano bar; mamma Emilia Verderame, insegnante in una scuola elementare a Roma, ma in questi giorni a casa, coi propri cari, per aver dato alla luce un’altra bimba, Mariarosaria, di pochi mesi. A raggiungere tempestivamente il centro sportivo anche i carabinieri della locale Stazione e del Norm, diretti dal ten. Francesco Manna, coordinati dalla Compagnia di Eboli agl’ordini del cap. Alessandro Cisternino, i quali hanno avvisato il magistrato di turno presso la Procura di Salerno, che ha disposto l’esame esterno da parte del medico legale per autorizzare il rilascio della salma. La notizia ha fatto immediatamente il giro del piccolo borgo altavillese e di Borgo San Cesareo di Albanella, dove i Volonnino risiedono e sono molto conosciuti: un dramma che ha scosso la comunità locale, stretta attorno ai familiari.

Lascia una risposta