La Pallacanestro Costiera Amalfitana Under 15 M perde lo scontro per il primo posto.

0

Il PCA questa mattina ha perso una partita importante per il primo posto nel girone ma non decisiva per la qualificazione regionale. In settimana aveva battuto Eboli in casa giocando una buona pallacanestro, anche se l’inizio della partita come al solito i ragazzi Under 15 partivano deconcentrati e subivano fortunatamente per poco l’iniziativa degli avversari. Ecco i tabellini della partita: P.C.A 85 EBOLI 51 P.C.A EBOLI 13 18 27 12 25 12 20 9 BUONOCORE 2 ZUCCARO 14 DELL’ISOLA FEDERICO 24 CANTILENA 10 D’ONOFRIO 21 ANASTASIO CRISCONIO 12 D’AMATO LETTIERI 2 GUADAGNO RISPOLI TOTALE PUNTI 85 Contro la pallacanestro Picentia questa mattina serviva una grande partita contro la prima in classifica, imbattuta che aveva sconfitto i ragazzi della Costiera all’andata a Minori con uno scarto di otto punti. Coach Apicella partiva con Zuccaro, Cantilena, Federico, D’Onofrio e Crisconio. L’inizio purtroppo era disastroso con un parziale di dieci a zero iniziale che rendeva ancor più nervosi i ragazzi del PCA, il primo canestro realizzato da Federico arrivava a 4 minuti dalla fine del periodo che si chiudeva con uno svantaggio già di diciotto punti con solo 5 punti realizzati. Nonostante i numerosi cambi effettuati da Coach Apicella e nonostante una buona difesa frutto del lavoro svolto nell’allenamento di venerdì continuavano ad esserci numerosi errori in attacco, e una costante confusione in campo interrotta solo da alcuni lampi individuali che in ogni caso non riducevano il distacco, anzi questo aumentava con la fine del primo tempo diventando di 23 punti. Nello spogliatoio Coach Apicella con grande calma cercava di infondere tranquillità e sicurezza a questi ragazzi che forse erano stati eccessivamente caricati di responsabilità. Nel terzo periodo la musica cambiava, Cantilena e Dell’Isola trascinavano gli altri compagni a non arrendersi e a combattere su ogni pallone. L’attacco ora era più fluido, e si vedeva giocare finalmente una buona pallacanestro. Il PCA vinceva il periodo di tre punti chiudendo con uno scarto di venti. Nel quarto periodo il distacco non veniva colmato ma ulteriormente abbassato di due punti, continuando con buone soluzioni d’attacco ma difendendo soprattutto di squadra. Il risultato finale era di 63 a 45 per il Picentia. Alla fine della partita Coach Apicella commentava: “Stiamo lavorando con questo gruppo con grandi difficoltà perché raramente i ragazzi del 99 possono allenarsi con noi. Non mi piace prendere mai nessun merito, perché non ho bisogno né di applausi, né di medaglie. Quello che non posso accettare è l’eccesiva pressione che questi ragazzi hanno dovuto sopportare prima della partita e poi anche durante i primi istanti di essa. Voglio ricordare che la stessa squadra che alleno e che ora è saldamente al secondo posto quindi qualificata per le fasi regionali ha un record di nove partite vinte e due perse, l’anno scorso ha chiuso il campionato al quinto posto con sette partite vinte e undici perse. Il 07/03/2012 giocava in casa contro la Pallacanstro Picentia perdendo 123 a 70. Sono contento della partita che hanno fatto questi ragazzi, nel terzo e quarto periodo quasi tutti hanno giocato con il cuore, vanno lasciati solo tranquilli di divertirsi e di crescere giocando a Pallacanestro e dandogli tutto il tempo che ci vuole per migliorare. Amo stare con i ragazzi e per quel che posso cercherò di difenderli da ogni interferenza portata sia chiaro in piena buona fede, ma che può alterare lo spirito di gruppo, il NOI deve sempre prevalere sull’IO nella diversità e specificità di ogni atleta di qualsiasi età. Continuiamo così fino alla fine senza mai abbassare la guardia dell’impegno, ogni partita deve essere un esame da superare però sempre restando sereni, mai drammatizzando un gioco che deve restare un puro divertimento”