PAGANESE NOCERINA DERBY IN TOTALE EMERGENZA

0

Il derby è l’occasione propizia – dopo le prove generali svolte proprio all’Arena Garibaldi domenica scorsa – per ritrovare gol e vittoria. La formazione di Grassadonia, da un bel pezzo, deve fare i conti con l’astinenza dei tre punti (gli ultimi nel derby con l’Avellino) con un lungo digiuno realizzativo (a Catanzaro l’ultimo acuto, in occasione del momentaneo pareggio di Girardi). Un mese e mezzo dall’ultima vittoria e tre gare senza segnare. Scarpa, sulla via del rientro, è il capocannoniere degli azzurrostellati dall’alto delle sue otto marcature, condite da due doppiette contro Nocerina ed Avellino. «Il nostro problema – dice l’esterno d’attacco della Paganese – è solo il gol. Se ritroviamo la via della rete, ritorniamo anche alla vittoria». Perfetto nella sua semplicità, il teorema di Scarpa. Certo, però, non basta arrivare in zona gol, costruire tante occasioni, occorre anche buttarla dentro. E magari, non essere sfortunato a sbattere, come domenica scorsa a Pisa. contro le traverse – ben due! – colpite nella stessa azione, nel giro di pochi secondi, da Mimmo Caturano e da Dino Fava Quest’ultimo era considerato uno specialista in fatto di reti realizzate in tutte le categorie ed anche in Coppa Uefa ai tempi dell’Udinese. Ma quest’anno è ancora all’asciutto, quasi una sorta di maledizione per lui. Dall’alto della sua esperienza, però, Fava, che rappresenta l’emblema di questa anemia realizzativa, è consapevole di dare sempre il massimo. Ma, soprattutto, è fiducioso che questo periodo negativo presto finirà dopo aver centrato due traverse (Pisa ed Avellino), dopo essere stato fermato da un salvataggio sulla linea di porta da un difensore con l’Andria a portiere battuto e dopo una sequenza di occasione fallite anche per i le prodezze degli estermi difensori: da Fumagalli a Sepe e a Layeni, soprattutto nella prima parte del campionato. Fava la prende con filosofia : «Per fortuna, riesco a riderci su, perché quello che mi sta capitando quest’anno è veramente surreale. Ogni cannoniere attraversa il periodo nero, rispetto alle mie passate esperienze ho avuto un momento particolare sotto porta ma le occasioni non le creavo mentre ora tra portieri saracinesca, pali , traverse e salvataggi sulla linea sta accadendo l’incredibile». È rammaricato per se stesso ma anche per la squadra: «Sarebbe bello festeggiare il primo gol con la Nocerina anche se, come ho sempre detto, non importa chi segna basti che si segni soprattutto in questo momento, nel quale ci serve una vittoria a tutti i costi. Dopo la bella prestazione di Pisa dobbiamo proseguire su questa strada. Domenica – continua Fava – ci aspetta una partita molto importante, da affrontare con la giusta cattiveria. La Nocerina è una squadra molto forte, con calciatori che fanno la differenza. Ma abbiamo tutte le caratteristiche per confrontarci alla pari, senza pensare alla partita d’andata, lottare su ogni pallone ». Ripartire da Pisa nel ricordo dei due poker rifilati negli ultimi derby, per ritrovare gol e vittoria e calare il tris.

Peppe Nocera

Fonte.cittadisalerno                            

Chievo Napoli le probabili formazioni.Dirige il match Rocchi di Firenze

E-mailStampaPDF
Chievo (5-3-2): Puggioni; Frey, Andreolli, Dainelli, Acerbi, Dramé; Guana, L. Rigoni, Cofie; Thereau, Paloschi A disp.: Ujkani, Sampirisi, Vacek, Cesar, Hetemaj, Seymour, Luciano, Papp, Jokic, Hauche, Stoian, Pellissier, Samassa. All.: Corini

Squalificati: nessuno

Indisponibili: Sardo

Napoli (3-4-1-2): De Sanctis; Campagnaro, Rolando, Gamberini; Maggio, Behrami, Inler, Zuniga; Hamsik…

Leggi tutto…

 

E ora tocca a Marek Hamsik.La fascia di capitano per portare il Napoli in alto

E-mailStampaPDF
Marek tocca a te, con l’assenza di Paolo Cannavaro rieccolo con la fascia di capitano che tanto lo esalta,sara’ lui a caricarsi la squadra sulle spalle e vincere contro il Chievo allontanando tutte le critiche di questo periodo.Gli era gia’ capitato a dicembre e a Gennaio e il Napoli con i suoi assist ( 1 a Siena,2 con il Palermo e 1 a Firenze )riusci a tamponare l’assenza del difensore della…

Leggi tutto…

 

Vincenzo Montefusco bandiera del Napoli.Caro De Santis non condivido le tue parole.I tifosi vogliono qualcosa di importante

E-mailStampaPDF
Caro De Sanctis, su Napoli dici alcune cose inesatte»: Vincenzo Montefusco, una delle bandiere del Napoli anni ’60 e ’70 con 214 presenze collezionate in maglia azzurra, ex allenatore azzurro, non condivide la tirata d’orecchie che a modo suo il portiere ha voluto fare alla città. «Stimo molto Morgan e lo reputo un trascinatore. Ma sulle considerazioni che ha fatto su Napoli e sui…

Leggi tutto…

 

Alberto Paloschi attenzione a Cavani non è in crisi

E-mailStampaPDF
Alberto Paloschi  23 anni ma è gia’ un calciatore importante per la Leggi tutto…

 

Paolo Cannavaro chiede danni al Coni e alla Federcalcio

E-mailStampaPDF
Il capitano del Napoli, Paolo Cannavaro, chiede i danni al Coni e alla Federcalcio per il suo coinvolgimento nel processo del Calcioscommesse. Lo scorso dicembre, il calciatore partenopeo era stato squalificato sei mesi dalla Commissione Disciplinare della Figc per l’omessa denuncia nella tentata combine di Sampdoria-Napoli (1-0) del 16 maggio 2010. Squalifica che lo aveva costretto a un…

Leggi tutto…

 

Napoli assalto al Chievo in attacco Pandev in vantaggio su Lorenzinho

E-mailStampaPDF
Ancora ballottaggio in attacco, quello di sempre, il partner di Cavani. Pandev sembra favorito su Lorenzo Insigne, il macedone più avanti del talento di Frattamaggiore, sono queste anche le indicazioni del giovedì. La formula che ha funzionato di più: numeri alla mano Insigne ha reso di più entrando a partita in corso perchè partendo dalla panchina ha segnato tre dei suoi quattro…

Leggi tutto…

 

Morgan De Santis contro il Chievo dobbiamo ottenere il massimo basta critiche

E-mailStampaPDF
Un portiere all’attacco. Morgan De Sanctis non ci sta e archivia il periodo difficile del Napoli. Ma senza fare drammi. Il portierone analizza la situazione: «Dal punto di vista delle prestazioni – ha spiegato in una lunga intervista a radio Marte – siamo in ripresa. Contro Udinese e Juventus l’abbiamo dimostrato. Con la stessa onestà dico che non siamo stati all’altezza contro la…

Leggi tutto…

 

Contro il Chievo si riparte dallo scugnizzo Lrenzo Insigne