VIETRI SUL MARE PROTESTA CONTRO LA CHIUSURA STATALE 18 SERRATA ATTIVIà COMMERCIALI VIDEO

0

 

A causa del perdurare della chiusura della statale 18 per protesta e stata fatta una serrata dei negozi e una denuncia alla procura della repubblica di Salerno. Dal 12 febbraio la zona nord della provincia di Salerno è isolata da capoluogo. Una frana all’altezza del distributore Total Erg ha messo in pericolo la stabilità del costone che incombe sull’ex statale 18, chiusa al traffico veicolare. Al privato il compito di provvedere alla messa in sicurezza di tutta l’area, soprattutto del tratto di montagna che affaccia sull’importante strada di collegamento ma nel frattempo la strada resta off limits alle auto. Risultato: chi deve recarsi a Salerno ha due opzioni. O prendere l’autostrada, con relativo esborso di 2 euro a tratta, oppure affrontare i quasi 15 chilometri della lunga e tortuosa strada per Croce di Cava fino a Salerno. Per i vietresi ma anche per i residenti in costiera amalfitana un giro lunghissimo e duro da sopportare. Avevano chiesto comprensione ma la prefettura ed i sindaci sono riusciti solo ad ottenere la sospensione del pedaggio solo nella fascia oraria mattutina dalle 7 alle 9. intanto da 22 giorni il calvario prosegue. Nulla a che vedere con quello che affrontano da giorni i residenti di Marina di Vietri. Nel pomeriggio del 15 gennaio scorso massi e detriti sono venuti giù invadendo via Cristoforo Colombo, la strada provinciale che collega Vietri sul Mare alla frazione sulla riva del mare. Da allora sono passati 50 giorni ma i massi ed i detriti sono ancora lì, ben evidenti sulla carreggiata e soprattutto la strada è completamente transennata in attesa che si effettuino i lavori di messa in sicurezza del costone dal quale è venuta giù la frana. Dal quel 15 gennaio è cominciato il calvario di residenti e commercianti. Per i residenti ogni giorno è un’impresa raggiungere Vietri. A disposizione c’è solo la ripida e pericolosa via Osvaldo Costabile che trasformata a doppio senso di marcia è diventata ancora più pericolosa per gli automobilisti e per i pedoni che si azzardano ad affrontare la salita. Se i residenti sono esasperati, ristoratori e commercianti sono disperati. Marina di Vietri, già colpita dalla crisi, è stata messa al tappeto dalla frana. Chi vuole trascorrere un po’ del suo tempo in tranquillità cerca di non avventurarsi per la strada che porta al mare ma devia per altre mete. Residenti e commercianti sono arrabbiati contro le autorità locali, comunali o provinciali che siano: è assurdo che si paghi uno scotto così alto per inefficienze e disfunzioni.

TVOGGISALERNO

Lascia una risposta