FRANA SCRAIO VICO EQUENSE CAOS SULLA SS 145 SORRENTO – NAPOLI , FINALMENTE APERTA

0

ANTEPRIMA (Positanonews ha dato l’anteprima al momento della chiusura e anche per l’apertura, ndr )Questo articolo è rimasto fermo qui come prima notizia di Penisola sorrentina news del portale Positanonews , con aggiornamenti in fondo, finchè non si apriva  la strada, una chiusura scandalosa che sta mettendo in ginocchio la penisola sorrentina dal 6 marzo, si prevedeva una settimana, poi la data del 15, ma ora, causa pioggia e lavori al rallenty, si parlava della settimana prossima, quelle delle Palme, poi della  Settimana Santa di Pasqua, poi addirittura del 25 aprile , ma poi  il semaforo è stato tolto venerdì 22 marzo in una giornata comuque caotica a causa della metanizzazione, lavori di asfalto ed il contemporaneo sciopero dei servizi pubblici, salvando però, si spera,  la penisola dal caos pasquale. Una frana allo Scraio, fra Vico Equense e Castellammare di Stabia, nei pressi dell’albergo Capo La Gala, verso le 14 del sei marzo , ha portato alla chiusura della Strada Statale 145 e poi al senso unico alternato, con lavori che procedono lentamente , fino almeno a venerdì 15 marzo . Il traffico della penisola sorrentina, da Sorrento in direzione Napoli , mentre la pioggia imperversa, è letteralmente impazzito . Dopo il maltempo, la frana , i disagi per i lavori di metanizzazione a Sant’Agnello, elo sciopero selvaggio della Circumvesuviana, le vie del mare per Capri e Napoli, il sei marzo è stata una giornata da dimenticare,  “La tempesta perfetta” insomma, una giornata da dimenticare per la penisola sorrentina . Sul posto la polizia ed i Vigili del Fuoco di piano di Sorrento e di Napoli Una frana allo Scraio, fra Vico Equense e Castellammare di Stabia, nei pressi dell’albergo Capo La Gala, verso le 14, ha portato alla chiusura della Strada Statale 145 . Il traffico della penisola sorrentina, da Sorrento in direzione Napoli , mentre la pioggia imperversa, è letteralmente impazzito . Dopo il maltempo, la frana , i disagi per i lavori di metanizzazione a Sant’Agnello, elo sciopero selvaggio della Circumvesuviana, le vie del mare per Capri e Napoli, “La tempesta perfetta” insomma, una giornata da dimenticare per la penisola sorrentina . Sul posto la polizia ed i Vigili del Fuoco di piano di Sorrento e di Napoli con la protezione civile, per molti c’è stata l’alternativa lunghissima e tortuosa della strada Gragnano – Agerola – Amalfi circumnavigare i Monti Lattari, farsi mezza costiera amalfitana per arrivare poi finalmente in penisola sorrentina, per una strada comunque tempestata da pioggia vento e altre possibili frane, l’informazione è stata vicino allo zero, nessun segnale è stato neanche messo dall’ Anas, nella redazione di Positanonews sono arrivate decine di telefonate che chiedevano notizie. La strada fu aperta a senso unico alternato nel pomeriggio, pochi giorni dopo l’ultimazione della fase di ripulitura del costone e di sgancio di alcune pietre in bilico nella protuberanza della parete rocciosa da cui mercoledì a circa trenta metri dalla sottostante arteria si è sganciato il sasso  poi gli interventi di apposizione dei grossi chiodi su cui nei prossimi giorni sarà ancorata la rete paramassi, di un’ampiezza di circa cento metri quadrati, per impedire ulteriori rischi di caduta a valle di materiale roccioso. Il traffico è gestito con semafori spesso senza controlli , come abbiamo dimostrato con un nostro servizio video fatto domenica scorsa che trovate in Vico Equense news al centro del portale (VICO EQUENSE FRANA ALLO SCRAIO SENZA LAVORI NE CONTROLLI E SI PASSA CON IL ROSSO VIDEO ), ora l’incredibile. La strada non apre neanche per il 15 marzo, che già ci sembrava un termine lunghissimo, sembra che il week end si passerà ancora con i semafori e con il caos che ci immaginiamo oltre ai danni per le attività economiche, siamo già nel periodo turistico pre pasquale, fra otto giorno ci sono Le Palme poi la Settimana Santa e Pasqua. Quando sarà totalmente libera la strada lo comunicheremo mandate foto e notizie dei disagi a 3381830438 direttore@positanonews.it

IN TRAPPOLA SULLA SS 145 LETTERE A POSITANONEWS

 LAVORI FINO AL 25 APRILE POI IL SEMAFORO E’ STATO TOLTO IL 22 MARZO 

 «I lavori per la riapertura della seconda corsia della statale 145, chiusa dieci giorni fa all’altezza della galleria di Vico Equense per la caduta di alcuni massi, andranno avanti almeno fino al 25 aprile. È una notizia di una gravità assoluta perché tutti i commercianti, i ristoratori e gli albergatori della costiera sorrentina attendevano l’arrivo della primavera per uscire da questo inverno difficile dal punto di vista turistico ed economico». Lo denuncia Antonino Iaccarino, presidente dell’Ascom di Piano di Sorrento, che fa riferimento alla Confcommercio, Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli guidata da Pietro Russo. «È stata già fatta la verifica, adesso occorre mettere l’area in sicurezza – continua Iaccarino – Chiediamo un incontro alle istituzioni e un sacrificio da parte di tutti: per accorciare i tempi dei lavori, si potrebbero proporre turni anche notturni di lavoro. Il senso unico, infatti, scoraggia i turisti a recarsi in zona perché il tempo di percorrenza da Napoli è superiore all’ora e mezza. Mi sono recato sul posto nei giorni scorsi – conclude – e ho purtroppo visto tanti automobilisti invertire il senso di marcia e tornare indietro, causando la perdita di introiti per le imprese locali».

 poi  il semaforo è stato tolto venerdì 22 marzo in una giornata comuque caotica a causa della metanizzazione, lavori di asfalto ed il contemporaneo sciopero dei servizi pubblici, salvando però, si spera,  la penisola dal caos pasquale.