NA 3/3/13 All’Ass Lucana, strepitoso successo di “Siamo uomini o caporali? Da un’idea di Alberto Del Grosso

0

 

NA 3/3/13 All’Ass Lucana, strepitoso successo di “Siamo uomini o caporali? Da un’idea di Alberto Del Grosso

 

Domenica 3 Marzo 2013, nel Salone dell’Associazione Lucana G. Fortunato in via Tarantino al Vomero, gremito di pubblico, abbiamo presentato lo spettacolo “Siamo uomini o caporali? Nato da una nostra idea’idea e per la nostra regia, quale omaggio a Totò, Taranto, Carosone e alla canzone napoletana. Un varietà, correlato anche di contributi audio video, una antologia alla memoria di grandi personaggi e contemporaneamente, una rappresentazione attuale e allegra, per la successione dei ritmi e per la scelta delle risoluzioni.

Alla serata, introdotta dal dott. Michele Giaculli, con generose parole indirizzate al sottoscritto, ha partecipato un selezionato cast di protagonisti e tecnici che hanno già collaborato in altre nostre rappresentazioni teatrali.

Abbiamo aperto lo spettacolo con un breve prologo, seguito da un canzoniere del maestro Natalyia Apolenskaya a cui ha fatto seguito una ottima interpretazione in audio video di ‘O paese d’’o sole.

L’incontro si è rivelato da subito interessante per i numerosi ospiti presenti in sala.

La scaletta ricca di numeri, è stata seguita senza tagli o vuoti di scena e di ciò, ne va merito alla giornalista Anna Aita garbata presentatrice, al giovane Slavik Del Grosso, capace direttore di scena, al regista audio video Mark Piantadosi, al dott. Umberto Santacroce che ha preparato gli audio video  e allo staff composto da Raffaele Esposito e Chiara Rubino.

L’attore dicitore Antonio Giorgio, ha letto tre poesie e il profilo di Nino Taranto, con quella professionalità e signorilità che lo distingue sia nella vita che sulla scena.

Franco Manuele, abile cantante macchiettista, accompagnandosi con la chitarra, ha fatto rivivere con successo le applaudite macchiette di Nino Taranto, Ciccio Formaggio e Agata.

Il tenore Gennaro Guerra, accompagnato al piano dal maestro Natalyia Apolenskaya, con la sua potenzialità vocale, senza microfono, ha regalato delle ottime interpretazioni di Tu ‘cà nun chiagne, Dicitencelle vuie e Core ngrato, lungamente applaudite.

Giò Siciliano, abile medico chirurgo nella vita e brava cantante, dotata di ottima e trascinante padronanza scenica, accompagnata dal maestro Angelo Mosca, ha proposto tre brani di grande notorietà. Tammurriata americana (portata al successo anche da Gilda Mignonette in America), ‘A serenata ‘e pulicenella” e L’addio. Il pubblico le ha conferito quegli applausi che caratterizzano sempre le sue interpretazioni.   

Roberta Ventre e Christian Pellino, ambedue, benché molto giovani, con dieci anni di danza sul “groppone” e tanti premi e borse di studio vinte, nonostante il poco spazio disponibile per dei danzatori, hanno saputo dar vita alle canzoni : Malafemmena, Carmè Carmè ed a Tu vuò fa l’americano”. che il pubblico ha premiato con meritati applausi.

In uno spaccato dello spettacolo, abbiamo invitato in scena il prof. Aldo De Gioia, ospite d’onore dello spettacolo. Aldo, che è una miniere del sapere, ha illustrato di quando ha iniziato ad interessarsi di spettacolo, ha informato di Taranto, Totò e Carosone, complimentandosi per il nostro evento. Con i nostri ringraziamenti, una targa ricordo gli è stata donata al termine della intervista.

Flash di Totò di Taranto e Carosone, hanno intervallato i diversi numeri in scaletta .

I maestri Natalyia Apolenskaya e Angelo Mosca, sono ben noti negli ambienti musicali, anche se  per caratteristiche diverse. Il pubblico e la società culturale napoletana,  sono sempre il miglior giudice. Applausi tributati anche per loro al termine di ogni singola esibizione che hanno accompagnato al piano.

Le riprese fotografiche le abbiamo affidate a Filippo Tufano, nostro bravo fotoreporter di scena.

Le riprese video, sono parte di cortesia del giornalista Carlo Forti.

Di seguito elencati in ordine alfabetico, tutti i protagonisti dello spettacolo.

L’abbigliamento militare indossato dal danzatore Christian Pellino, è stato procurato dal sottoscritto, tramite l’Unione Militare di Napoli.

Abbiamo notato in sala, artisti, poeti, scrittori, scrittrici, registi, cantanti e persone dello spettacolo che per la quantità, non abbiamo avuto possibilità di nominare individualmente, ma che ringraziamo per la loro presenza.

Antonio Giorgio – Attore e dicitore

Franco Manuele – Cantante chitarra e voce

Roberta Ventre – Danzatrice e mimo

Gennaro Guerra – Cantante tenore

Christian Pellino – Danzatore e mimo

Giò Siciliano -Cantante per passione e medico chirurgo nella vita.

Presenta Anna – Aita Giornalista e scrittrice

Ospite d’onore – Lo storico Prof. Aldo De Gioia

Dirigono i maestri:

Natalyia Apolenskaya- Soprano compositore e arrangiatore musicale

Angelo Mosca – Compositore arrangiatore musicale e fisarmonicista

Regia audio video – Umberto Santacroce

Tecnico del suono e assistente regia – Mark Piantadosi

Assistenti di scena – Chiara Rubino, Raffaele Esposito

Fotoreporter – Filippo Tufano

Nel finale dello spettacolo, abbiamo presentato tutta la compagnia ed abbiamo  donato una targa a ricordo dell’evento, all’Associazione Lucana per averlo ospitato ed a quanti hanno profuso i gratuiti sforzi a cui si sono sottoposti, anche sacrificando il proprio tempo, per offrire allo spettabile pubblico, un prodotto di buona qualità.

Ha fatto seguito la canzone Reginella, intonata da Giò Siciliano e ripresa da tutto il cast e dal pubblico.

Prima che cadeva il virtuale sipario, abbiamo doverosamente ringraziato i presenti e quanti hanno profuso gratuiti sforzi, anche sacrificando il proprio tempo, per offrire allo spettabile pubblico, uno spettacolo di buona qualità.

Facciamo ammenda nel non aver nominato nei nostri ringraziamenti il giornalista Carlo Forti. Lo facciamo da queste colonne, scusandoci per la nostra involontaria omissione.

Ringraziamo il dott. Michele Giaculli e l’Associazione Lucana per l’assistenza fornitaci nelle prove e per la cortese ospitalità.

Arrivederci a teatro (il cui nome indicheremo nei prossimi giorni) per domenica 14 Aprile alle ore 17.00 dove in collaborazione con il prof. Aldo De Gioia per la sesta volta insieme, porteremo in scena, “Quanno tramonta ‘o sole”, il più importante Gran Galà che sino ad ora abbiamo realizzato per voi.  Sarete i benvenuti per assistere a numeri che mai sono stati portati in palcoscenico. Per la serietà e per i numeri, potrete portare anche i vostri figli giovani e giovanissimi perché si divertiranno anche loro.   

Alberto Del Grosso

Giornalista Garante del Lettore

del giornale Positano News

 

 

  • Da un commento scritto su facebook:
  •  Lilly Amati
    Ero presente domenica 3 marzo all’Associaz. Lucana (grazie all’invito del giornalista Dr. Del Grosso) e posso dichiarare che la sala era gremita di gente e c’erano tante persone all’impiedi, oltre tanti artisti in sala. Un grazie ad Albeto Del Grosso che ci ha fatto trascorrere due ore ricordando dei personaggi che hanno fatto la storia nella canzone napoletana da Nino Taranto, a Renato Carosone, al grande Totò con i suoi film e non solo…. Complimenti Alberto sei
    grande.

 

2 ore fa
· Mi piace

Alberto Del Grosso Grazie Lilly, con il cast abbiamo lavorato
tanto per offrire al qualificato pubblico uno spettacolo di qualità e…pare
che ci siamo riusciti. Ma il merito va a tutto il cast dai protagonisti ai tecnici allo staff. Senza la loro collaborazione svolta con stima e passione, non avrei potuto offrire quello spettacolo che si è rivelato un successo da subito.
Grazie anche a tutti voi ospiti, che legati alla storia della nostra Napoli,
siete restati sino all’ultimo, quali cittadini di questa Città  che,  oggi
come ieri e peggio di ieri,  nonostante le sue dolorose traversie, non morirà mai!