Clara Geresio dalla Costiera amalfitana all´ ONU VIDEO

0

Clara Geresio artista e ceramista di cui abbiamo più volte parlato, praticamente cittadina della costiera amalfitana, dove viene sempre in vacanza ad Atrani (noi la incontriamo spesso da Mangieri nello straordinario negozio-scrigno alle spalle del bar Sita a fianco degli Arsenali “La Grotta di Masaniello”, non solo antiquariato, ceramiche ed opere d’arte ma un vero e proprio cenacolo cultural-social-giornalistico e lo diciamo perchè grazie al titolare abbiamo scoperto questo personaggio eccezionale ) Nel video di Pirozzi  Cerimonia di donazione, 25 febbraio 2013 – Ginevra, Palazzo delle Nazioni Unite. Per la prima volta l’Unione Europea (EU Head of Delegation Mariangela Zappia) dona alle Nazioni Unite (UNOG Director-General Mr. Kassym-Jomart Tokayev) un’opera d’arte! L’opera “In women’s hands” di Clara Garesio (www.claragaresio.it) è stata installata permanentemente presso il Palais des Nations della sede centrale dell’ONU a Ginevra per celebrare la settimana dei Diritti Umani ed in particolare The Power of Empowered Women. A loro e al loro agire silenzioso e concreto, l’artista Clara Garesio ha pensato con questa grande opera dal pregnante significato simbolico che racconta il lavoro fisico, intellettuale e spirituale di generazioni di donne che in paesi, ambiti e condizioni diverse hanno speso, e spendono, le proprie energie per orientare il futuro dell’umanità ad uno sviluppo positivo e non violento. Le mani di Clara Garesio recano ciascuna la traccia di una storia diversa. Ciascuna è decorata con smalti policromi brillanti che nobilitano i segni e i simboli della fatica e della passione. Ci sono le sue mani di artista, che da una vita animano la terracotta di arabeschi colorati, e ci sono mani che guardano, parlano, gioiscono e producono, piene di idee, sogni e materiali per costruire, ma tutte incondizionatamente aperte, perché aperta, premurosa e compassionevole è la natura femminile.