Mister Papagni sprona alla positività

0

 

La squadra è cresciuta ed è anche compatta

 

SORRENTO – L’ottimismo è l’arma che porta in se mister Papagni e che immettendola giorno dopo giorno nella mente dei giocatori sta cercando di spronarli in tutti i sensi domenica dopo domenica tenendoli concentrati sulla gara giornaliera.

L’anticipata trasferta viareggina che a causa ancora dei festeggiamenti del famoso carnevale che si terranno domenica, non sarà una passeggiata per i colori rossoneri e perciò che in questi dieci giorni di riposo negli allenamenti si sono provate varie cose. Ma quello su cui fa leva il mister è la psicologia mentale dei giocatori che sembrava morta a causa del continuo vociferare negativo che avvolgeva, e sta avvolgendo ancora per certi versi, il Sorrento. Parole negative che hanno fatto il giro di mezza Italia come il tam tam dei tamburi indiani, per cui qualcuno lo aveva anche sconsigliato di venire ad allenare la squadra sorrentina. Ma la sua volontà è stata più forte del chiacchiericcio perché crede di portare a termine il mandato che gli è stato affidato positivamente. Dopo circa un mese dal suo arrivo ha fatto il punto di come stanno avanti gli allenamenti e sullo stato forma e mentale della squadra, rivelando che pian piano qualche progresso è in atto.

MISTER PAPAGNI – Con qualche sorpresa che metterà in atto tra qualche giorno ci riferisce nella consueta conferenza stampa del prepartita domenicale, ma che è stata anticipata di un giorno perché la gara con il Viareggio si gioca sabato pomeriggio, che “la squadra è cresciuta ed è anche più compatta”. Perciò il suo ottimismo lo esprime anche al di fuori del rettangolo di gioco con una certa convinzione e non ha tutti i torti. Oggi si pensa ai bianconeri viareggini che stanno attraversando un buon momento dopo qualche annata turbolenta tra i flutti agitati e dai quali ne sono usciti bene. Questa “gara in questo momento ha tre punti a disposizione e dobbiamo giocarcela per essi. Non dobbiamo perdere energie mentali pensando o alle altre squadre o alla gare che ci saranno dopo”. Ed è questo uno dei punti su cui si sta anche battendo, quello che mentalmente si deve vedere e pensare solo alla gara che si gioca la domenica successiva e non ad altro, perché come lui ha potuto constatare spesso si pensava al campionato ed a tutte quelle voci negative che si rincorrevano, e si rincorreranno da qui alla fine del campionato, sul Sorrento. Un altro punto sul quale ha messo i puntini è il dato negativo delle reti realizzate: “Bisogna migliorare il dato realizzativo e fare punti, perché non è possibile avere realizzato solo dieci gol nel girone di andata”.

LA FORMAZIONE – Partendo dalle reti realizzate ed arrivando agli attaccanti il passo è breve, si parla dell’ultimo arrivato in casa rossonera, Konan, l’ex giocatore del Lecce sembra pian piano risalire gradualmente gli scalini dopo un lungo periodo di fermo. E lo sta dimostrando giorno dopo giorno negli allenamenti settimanali sfoggiando anche qualche buon numero: “Konan l’ho visto solo da qualche giorno ed ha dato dei segnali positivi, forse ha ancora bisogno di un mese per mettersi bene in forma. L’obiettivo è quello di portarlo bene nell’ultimo mese, sta capendo che deve migliorare giorno per giorno. Se sarà il caso lo utilizzeremo in questo mese”. Sugli altri oltre ad avere i due squalificati Di Nunzio ed Esposito A, conferma che “non ci sarà Arcuri che resterà fermo quasi un mese, ma sono disponibili anche Balzano e Fusar Bassini”. Non si sbilancia su come schiererà l’undici contro le zebre, dovrebbe partire con un 4-4-2: Rossi; Kostadinovic, Ciampi, Di Nunzio, Bonomi; Balzano, Beati, Guitto, Tortolano; Corsetti, Bernardo.

L’ARBITRO – L’arbitro che dirigerà questo anticipo della settima giornata di ritorno del girone B della Prima Divisione è Stefano D’Angelo di Ascoli Piceno, che sarà coadiuvato dai collaboratori Nicolò Calò e Giuseppe Grillo entrambi di Molfetta. È nato ad Ascoli il 26 dicembre 1981 e nella vita svolge la professione di imprenditore. D’Angelo ha iniziato ad arbitrare nel 1998, ed è alla terza stagione in CAN PRO dove finora ha diretto 39 incontri, di cui 19 in Prima Divisione e 20 in Seconda Divisione. L’esordio in Seconda Divisione avvenne il 5 settembre 2010 con l’incontro della seconda giornata del girone A tra Valenzana e Virtus Entella. Esaminando le statistiche riguardanti l’esito finale delle gare dirette dall’arbitro piceno, si nota che il segno 1 si è verificato in 17 occasioni, seguito dal segno X in 12, e dal segno 2 in 10. Dodici i rigori decretati (uno ogni 293 minuti), 15 gli espulsi (uno ogni 234 minuti). Il direttore di gara ascolano ha un solo precedente con il Sorrento, risalente al 15 aprile 2012 quando arbitrò l’incontro Sorrento-Foggia vinto per 2 reti a 0 dei rossoneri dai costieri, grazie ai gol di Stefano Scappini (8’) e di Ciro Ginestra (43’).    

 

       

              Stefano D’Angelo                                                                          Il Viareggio

 

 

GIUSEPPE SPASIANO

 

Lascia una risposta