Campania violenta. Rapina in tabaccheria e inseguimento nel traffico. Presi in due

0

Fermati dai carabinieri dopo chilometri a tutta velocità fra le auto e i passanti. Forse si tratta di una banda di rapinatori seriali che imperversa nell’area flegrea. NAPOLI – Rapinano una tabaccheria e fuggono inseguiti dai carabinieri seminando il panico fra gli automobilisti. E’ accaduto nelle prime ore della mattinata dopo un colpo messo a segno ai danni di una tabaccheria della frazione Cappella, a Bacoli. L’arresto è avvenuto al termine di un lungo e spettacolare inseguimento, compiuto dapprima da una pattuglia dei carabinieri di Bacoli e poi dai loro colleghi puteolani. Dopo aver minacciato con una pistola il titolare della tabaccheria, i malviventi si sono fatti consegnare poco più di mille euro che era in quel momento in cassa e sono fuggiti. Allertati dal titolare della rivendita di tabacchi, i carabinieri coordinati dal maggiore Roberto Spinola hanno dato la caccia al furgone Fiat Doblò a bordo del quale viaggiavano i due presunti rapinatori, che hanno tentato la fuga a tutta velocità. Un inseguimento durato molti chilometri, sfrecciando su via Montenuovo Licola-Patria e Arco Felice, fino ad essere intercettati e bloccati nella centralissima piazza dell’Annunziata. Gli inquirenti sono ora al lavoro per verificare l’ipotesi che i due presunti rapinatori arrestati stamani, possano far parte di quella banda di rapina-tabaccherie che da settimane imperversa nell’intera zona flegrea, con colpi messi a segno a ripetizione tra Pozzuoli, Bacoli e Quarto che hanno già fruttato oltre 15mila euro complessivi.

IL MATTINO.IT