Costiera amalfitana China Friendly Ravello , Positano , Amalfi, Praiano e Minori insieme

0

 

AMALFI Si chiama “China Friendly” ed è il progetto, piuttosto ambizioso, che farà nascere in Costiera amalfitana il primo club in Italia specializzato nell’accoglienza dei turisti cinesi. Ravello , Positano , Amalfi, Praiano e Minori insieme  Insomma il comprensorio amalfitano spalanca le porte ai vacanzieri con gli occhi a mandorla, cercando di qualificarsi soprattutto per l’accoglienza. Già, perché, così come le bellezze della Divina e i confort delle strutture turistiche, anche il savoir faire degli operatori, in un mercato in cui si trova a dover affrontare la concorrenza di nuovi competitor, riveste un ruolo determinante nel successo turistico. E, dunque, riflettori puntati sul mercato cinese e sui possibili clienti, da trattare con i “guanti bianchi” e non far sì che taluni comportamenti possano essere ritenuti sgarbati o addirittura offensivi. Dunque gli albergatori ritornano a “scuola”, in quanto l’obiettivo principale è di intercettare nuovi flussi turistici ed, in particolare, quelli provenienti dai paesi emergenti, di grande interesse soprattutto in chiave di destagionalizzazione, che potrebbero portare nuova linfa (e soldi) agli operatori del settore della Costiera amalfitana. E, così, i Consorzi e le associazioni degli albergatori della Costa d’Amalfi stanno portando avanti un intenso programma di lavoro, con seminari, corsi e iniziative collaterali. Il lungo programma, prima che cominci la stagione turistica, parte nei prossimi giorni, 26 febbraio da Bologna, dove le associazioni Cai e Trekking Italia incontreranno i rappresentati degli imprenditori costieri nel corso di una serata interamente dedicata al trekking in Costiera, per promozionare le splendide passeggiate, lungo i sentieri montani, che si possono effettuare sui monti che “abbracciano” la costa e che degradano dolcemente nel mare. Il 27 febbraio, invece, i riflettori saranno puntati sul mercato brasiliano, attraverso la pianificazione di un ulteriore educational, dopo le esperienze dello scorso anno, che si svolgerà ad aprile. Il 28 febbraio, infine, presso l’hotel La Bussola di Amalfi, terrà banco proprio il progetto “China Friendly”, con la pianificazione dei prossimi passi e, in particolar modo, con la nascita del primo club di prodotto in Italia specializzato nell’accoglienza dei turisti cinesi che, nelle intenzioni dei promotori, dovrebbe portare indubbi vantaggi a tutto il settore. L’obiettivo è naturalmente catturare nuove fette di turisti, in particolare quelle che conoscono poco la Costiera amalfitana. Gaetano de Stefano

Lascia una risposta