Ravello sequestro di immobile a Sambuco . Ecco il comunicato della sezione Navale della Guardia di Finanza NOTA

0

 Ancora gli  abusi edilizi a Ravello in Costiera amalfitana sotto i riflettori della sezione Navale della Guardia di Finanza di Salerno, molto attiva in costa d’ Amalfi. Le fiamme gialle di Mare sono a Sambuco

Ecco il comunicato ufficiale del 21 febbraio 2013

I militari della Sezione Operativa Navale di Salerno, nell’ambito della intensificazione dei servizi di polizia ambientale e controllo economico del territorio, disposti dal Reparto Operativo Aeronavale di Napoli, hanno sequestrato a Sambuco. nel comune di Ravello, un cantiere edile abusivo.

L’intervento si è reso necessario in quanto su di un fondo agricolo era stato realizzato, in assenza dei dovuti titoli autorizzativi/concessori, un immobile su due livelli di 50 metri quadrati circa.

 

Gli abusi perpetrati ricadono, peraltro, all’interno del perimetro del Parco Regionale dei Monti Lattari, in una zona riconosciuta “patrimonio dell’Umanità” dall’UNESCO.

 

La proprietaria delle opere, originaria di Ravello, è stata deferita alla competente Autorità Giudiziaria per danneggiamento e deturpamento di bellezze naturali, oltre alle violazioni in materia urbanistica e paesaggistica.

 

L’operazione si è svolta con la collaborazione del personale dell’Ufficio Tecnico del Comune di Ravello.

 

Positanonews, come ogni giornale serio dovrebbe fare,  aspetta il comunicato ufficiale delle forze dell’ordine per dare informazioni veritiere. Già in passato sono state date in “anteprima” notizie del tutto prive di fondamento e non corrispondenti a ciò che effettivamente è successo. Infatti, come volevasi dimostrare, la famosa “anteprima” non era altro che uno spudorato “copia e incolla” di un altro precedente comunicato che nulla aveva a che vedere con la vicenda in questione