elezioni politiche 2013 Vitiello Rosa una candidata di Gragnano con " Fratelli d´Italia"

0

Intervista a Rosa Vitiello candidata alla Camera con “Fratelli d’Italia” nella circoscrizione Campania 1. Fratelli d’Italia ha detto “no” alle candidature dall’alto e ai nomi imposti dai palazzi di potere per scendere in campo con volti nuovi che rappresentino la realtà territoriale in cui hanno accettato la sfida di mettersi in gioco per le politiche del 24 e 25 febbraio. È in quest’ottica che si pone la candidatura alla Camera, nella circoscrizione Campania 1, della giovane imprenditrice Rosa Vitiello. 1. Qual è stata la strategia politica e quali le aspettative che ha indotto il partito a puntare su Rosa Vitiello per le politiche di febbraio ? Mi definisco “una donna di popolo” che scende in campo per rappresentare la sua terra e i suoi molteplici gridi d’aiuto. Credo che il partito mi abbia scelta innanzitutto per questo e io ho accettato la sfida spinta dall’amore per il mio territorio, dalla voglia di dare un segnale forte di politica pulita, fatta di persone oneste che credono ancora nel futuro e soprattutto hanno voglia di lottare. Poi, la coerenza delle scelte politiche e delle azioni messe in campo, nonché la condivisione della trasparenza, della legalità e della concretezza del fare. A questo si aggiunge l’esperienza politica e l’umiltà di lavorare sempre a servizio della gente, agendo nel rispetto della legalità. Ho accettato con piacere la candidatura alla Camera conferitami dal partito e metterò in campo tutte le energie per non deludere le aspettative. 2. Volendo fare un breve excursus che evidenzi le azioni sinora messe in campo per la crescita e lo sviluppo della sua terra, la Campania, quali iniziative intraprese risultano più significative a tracciare il suo operato sul territorio? Come dicevo, più che un politico, mi reputo “una donna di popolo”. La mia attività protesa alla crescita del territorio e della collettività si è sempre svolta al di fuori dei palazzi di potere, per le strade, tra la gente. È per questo che ho sempre sposato il mondo dell’associazionismo, a cui tutt’ora dedico anima e corpo, per vivere a contatto diretto con la gente e con i suoi problemi. Ho deciso di affacciarmi alla politica, nel senso proprio del termine, nel 2010. Alle scorse elezioni regionali che mi hanno visto candidata con “La Destra” di Storace, ho cercato di cogliere un’opportunità per dare voce alla mia gente attraverso le istituzioni. Mi sono dedicata alle battaglie del mio territorio sempre con spirito civico e idealismo che, sono poi, gli stessi motivi che dopo 2 anni mi hanno portato a lasciare “La Destra” : i compromessi di poltrona non mi interessavano e ho preferito rinunciare anche ad incarichi nazionali per perseguire le mie idee. 3. Quali saranno i punti di forza su cui verterà il programma elettorale? Credo sia giusto puntare su questa opportunità che mi è stata data dal partito, attraverso la mia nomina, per attuare, finalmente, una politica che renda i cittadini attori protagonisti nella gestione della cosa pubblica e non più spettatori inermi nelle mani di uomini di potere. La politica và costruita con i cittadini affinché, insieme, si possa lavorare per la crescita sociale, culturale ed economica del territorio. Al primo posto tra i miei obbiettivi, c’è sicuramente quello di restituire Dignità alla Famiglia e ai Giovani creando Opportunità di crescita, garanzie occupazionali e migliorare la qualità della vita. Da imprenditrice posso dire che un operaio felice fa crescere l’azienda per cui opera; lo Stato per me dovrebbe fare lo stesso : crescere e svilupparsi rendendo Felice la sua gente !!! 4. Perché ha scelto di confluire in Fratelli d’Italia da candidata alla Camera per la circoscrizione Campania 1 ? Quella di candidarmi nella lista Campania 1 è stata una scelta dettata dall’amore per il mio territorio e dalla voglia di dare un segno forte di politica pulita , fatta di persone oneste che credono ancora nel futuro. Con Fratelli d’Italia ho trovato una grande famiglia di gente “perbene” candidata perché rappresenta realmente il territorio e non perché calata dall’alto per le scelte di uomini di potere. Comunicato Stampa