Castellammare di Stabia cimitero chiuso per invasione di cinghiale FOTO

0

 Castellammare di Stabia cimitero chiuso per invasione di cinghiale L’animale è stato catturato dal personale delle ditte esterne del cimitero e grazie alla bravura di un fioraio che ha partecipato alla inusuale mattinata tra le tombe. I cittadini che avevano approfittato della giornata di festa per recarsi in visita ai defunti, avevano creduto a uno scherzo di Carnevale, ma hanno dovuto arrendersi quando hanno trovato i cancelli del camposanto chiuso con un cartello che spiegava: Chiuso per ordine pubblico. L’animale era fuggito, probabilmente, dal fondo privato di un contadino. Qualcuno ha raccontato di averlo visto in corsa per le strade di Castellammare di Stabia e, infine, ha trovato rifugio tra le lapidi del cimitero, dove sbucava di tanto in tanto per cambiare rifugio. Per catturarlo è stata organizzata una vera e propria ‘battuta di caccia’, con una rete e un contenitore in plastica in cui alla fine il cinghiale ha deciso di entrare per sottrarsi agli improvvisati cacciatori. L’animale sarà ora affidato al personale competente della Asl. I monti Lattari, che circondano Castellammare di Stabia, contano una affollata colonia di cinghiali che costituiscono un pericolo per gli escursionisti e chi lavora. I botteghini del lotto sono stati presi d’assalto per tentare la fortuna legata ai numeri della smorfia con cui sarà tradotto in provincia di Napoli e in Campania lo strano episodio di cronaca.

Lascia una risposta