Sorrento con il CMEA il primo Air BookCrossing. Il codice del volo. Il genio e le utopie di Leonardo da Vinci.

0

 Centro Meridionale di Educazione Ambientale   Città di Sorrento

 

 Ambiente & Media 2012-2013

 

 Con La Cultura dell’Aria,

 

parte il primo Air BookCrossing

 

 Con il terzo incontro del ciclo “La Cultura dell’Aria”, il Centro Meridionale di Educazione Ambientale propone l’iniziativa “Air BookCrossing”, il primo  BookCrossing a tema ambientale in Penisola Sorrentina.

 

Non solo spazio per la formazione di docenti e studenti, ma a partire dal 13 febbraio la sede del CMEA diventerà luogo di passaggio e di scambio per i libri dedicati a temi della cultura dell’aria. Dall’approccio specificamente ambientale ed ecologico, alla poesia, dalla narrativa, alla forma saggio, i docenti curatori del corso hanno raccolto una cinquantina di titoli che daranno vita con la partecipazione dei corsisti al primo “Air BookCrossing”. L’idea è quella di far circolare insieme ai libri messi a disposizione dal CMEA, idee e cultura ambientale con una prospettiva ampia, interdisciplinare e intergenerazionale. Tutti i partecipanti, ragazzi e docenti, si impegnano a portar via un libro, portandone in cambio uno a scelta propria, senza lasciare mai la sede del Centro sguarnita. A partire dai classici, la filosofia di vita de Il gabbiano di Richard Bach o il grande fascino di un romanzo come Il profumo di Suskind ad agili strumenti di divulgazione scientifica, ad esempio Aria di Paztchett, fino ai romanzi fantascientifici di Jules Verne e la creatività aerea e musicale di Giovanni Allevi.

 

Il laboratorio interdisciplinare CMEA che invita tutti alla conoscenza e alla scoperta dell’ “ambiente aria”, aggiunge così un momento ulteriore di circolazione e scambio di conoscenza, particolarmente legato al tema affrontato: l’aria difatti è una componente essenziale per la vita sulla terra e nello stesso tempo strumento di ispirazione per scrittori ed artisti. È un elemento così importante che permette di esistere, vivere e alla natura di esplodere nell’insieme della sua forza.

 

Grazie alle competenze e all’esperienza degli insegnanti Angela Crimi, Giuseppe De Martino, Giovanni Mannara, Giuseppe Maresca, Michela Pazzanese e Maria Nives Reale, coordinati da Rita Milano – prosegue il viaggio affascinante tra narrazione ed esperienze scientifiche che porta studenti e docenti della penisola ad assaggiare insieme saperi e sapori di argomenti legati all’aria. In maniera originale e diversa dal passato, con una formazione che vede parlare tra loro l’arte e la letteratura, la scienza e la fisica, per avviare un percorso di conoscenza consapevole dell’ambiente “aria” e sostenerne la difesa e un’attenzione costante, proprio quando l’atmosfera versa in una situazione di gravi e pressanti difficoltà. Il percorso – dopo aver toccato il rapporto dell’aria con la luce esplorato da Giuseppe De Martino e la comprensione delle basi scientifiche del volo presentato da Giovanni Mannara – prosegue mercoledi 13 febbraio alle ore 16,30 nella sede del Cmea con una prospettiva culturale aperta da Leonardo Da Vinci introdotta dall’insegnante di lettere, Nives Reale, che introdurrà anche l’esperienza di BookCrossing.

 

 Abstract dell’incontro di mercoledi 13 febbraio:

 

Il codice del volo. Il genio e le utopie di Leonardo da Vinci.

 

a cura di Maria Nives Reale

 

Autodidatta dotato di un formidabile intuito, visionario di un mondo futuro e nel contempo primo vero scienziato, Leonardo considera la natura retta da leggi matematiche da osservare e comprendere, per poi arrivare a manipolare il mondo fino a volare. La macchina-uccello che Leonardo progetta  è la più grande delle sue utopie, vola per leggi matematiche, ma non basta: solo se c’è un sogno la macchina diventa qualcosa che può volare.

 

Il codice sul volo degli uccelli consente proprio di immergersi nella complessità della mente multiforme di Leonardo, in cui si fondono arte e scienza in modo perfettamente interdisciplinare. Sarà affascinante scoprire che in realtà la vera protagonista di questo codice è la curiosità, l’inquieta tensione verso la scoperta, l’incredibile capacità umana di arrivare oltre i limiti che la natura sembra imporci.

 

 Ecco il calendario dei prossimi incontri, tutti previsti presso la sede del Cmea in piazza San Franceco a Sorrento:

 

 mercoledi 13 febbraio, ore 16,30

 

Nives Reale

 

Il codice del volo. Il genio e le utopie di Leonardo da Vinci.

 

 6 marzo, Angela Crimi

 

Piccoli licheni raccontano… Organismi indicatori della qualità dell’aria

 

 10 aprile, Michela Pazzanese

 

I profumi. Come catturare aromi naturali

 

 20 aprile, Giuseppe Maresca

 

C’è musica nell’aria. E per concludere, arie musicali