VICO EQUENSE SCANDALO AD AROLA. L´UNICA SCUOLA AL MONDO COSTRUITA SENZA PALESTRA

0

ESCLUSIVA. Su Positanonews quindicinale, il cartaceo in vendita nelle edicole della penisola sorrentina e costiera amalfitana, da Sorrento ad Amalfi un servizio sulla scuola di Arola a Vico Equense . Tanti proclami per una scuola nuova costruita ad Arola, dopo lo sfratto violento avvenuto alle scuole delle frazione delle colline vicane, fra le quali Ticciano dove prima quello spazio era diventato un luogo di ritrovo sociale ora tolto definitivamente, per una scuola nuova ad Arola con un record. “E’ l’unica scuola al mondo senza palestra” dice il consigliere di opposizione Natale Maresca, ma non solo due anni di ritardo nei lavori e tante perplessità “E’ un vero scandalo – dice Maresca -, una scuola senza palestra è assurda. Non si è mai vista una cosa del genere . E’ l’unica scuola al mondo senza palestra “ Ma come si può ovviare, gli amministratori che dicono? “loro rispondono che stanno pensando di utilizzare il campetto della Curia che è all’aperto il problema è che per arrivare al campetto della Curia, i bambini debbono attraversare la strada in una curva una cosa paradossale.” E non solo “ in sede di gara di appalto la ditta cui furono affidati i lavori (il cui titolare pare sarebbe stato poi candidato in una delle liste a sostegno di Gennaro Cinque) non aveva i requisiti di Legge per eseguirli – continua Maresca -. Pertanto l’impresa giunta seconda ha fatto ricorso e lo ha vinto, aggiudicandosi l’appalto. Un enorme errore dell’amministrazione comunale che ha comportato un grave ritardo nell’inizio dei lavori.” Natale Maresca, attivissimo consigliere di opposizione, svicera la vicenda nel dettaglio “Nel corso dei lavori, il Comune ha sbagliato le pratiche per accedere al mutuo, per cui mentre era aperto il cantiere si è trovato senza risorse finanziarie; l’impresa, ovviamente, ha ricevuto un danno per cui in sostanza ha chiesto un notevole risarcimento. Pertanto, i lavori sono stati fermi tantissimo tempo. Alla fine, si è dovuto arrivare ad un accordo con l’Impresa cui sono state riconosciute cifre aggiuntive che hanno pesato notevolmente sul costo finale dell’opera, ancora parzialmente incompiuta.” E non è finita qui, continuano i record per l’amministrazione Cinque “In quest’opera si è battuto il record mondiale di costi tecnici: il 17% dei costi se ne sono andati per pagare i tecnici (direttori lavori, direttori sicurezza, progettisti, consulenti, controconsulenti, sostegni tecnici, e chi più ne ha più ne metta). Una cosa mai vista in nessuna opera pubblica.”

Questo articolo verrà spostato in Vico Equense News la sezione al centro del network Positanonews dedicato al paese dei Monti Lattari

Lascia una risposta