Rosario Fiorentino chiede provvedimenti più decisi per l´emergenza sicurezza a sorrento.

0

di Salvatore Caccaviello

Sorrento. Il Presidente della Commissione Trasparenza del Comune di Sorrento,Rosario Fiorentino,ritorna di nuovo sul tema emergenza sicurezza in città, con un’interrogazione, rivolta al Sindaco Giuseppe Cuomo, in cui si propongono diversi provvedimenti da adottare al più presto onde aumentare la sicurezza in città. Per il leader di Ips, affinchè si raggiunga tale scopo,la nascita del consorzio peninsulare di polizia municipale,stabilito dalle amministrazioni sorrentine durante il recente incontro con il Prefetto di Napoli , Francesco Musolino, non è affatto sufficiente. Necessitano altri concreti provvedimenti come l’istituzione del Vigile di Quartiere onde prevenire e reprimere con interventi tempestivi i fenomeni di microcriminalità e qualsiasi attività illegale e abusiva. Mentre fondamentale sarebbe l’ulteriore potenziamento del sistema di videosorveglianza, da presidiare 24 ore al giorno a carico della polizia municipale.Opportuno sarebbe la realizzazione di presidi , con l’aiuto di volontari ed anziani in prossimità di scuole e locali notturni,con appositi controlli onde prevenire e contrastare fenomeni di tossicodipendenza. Fondamentale potrebbe essere il controllo accurato delle richieste di licenze commerciali e di altro tipo, affinchè si scongiuri l’infiltrazione nel territorio sorrentino di imprese dietro le quali si nascondono attività illecite o riciclaggio di denaro proveniente dal crimine organizzato. Serve inoltre l’immediata adozione di provvedimenti con cui si vieti il consumo di bevande alcoliche e di bivacco nelle aree pubbliche. A tale proposito il potenziare l’illuminazione pubblica, in particolar modo nelle aree periferiche sarebbe indispensabile. Dopo la dolorosa tragedia del primo maggio 2007 la nostra città vive una nuova consapevolezza della sicurezza. L’intendo è quindi valorizzare l’attuale condizione di allerta con un progetto pubblico e privato, per la sicurezza dei luoghi, degli edifici, delle persone e del lavoro. Che possa essere un vanto in termini di immagine ed un segno tangibile di miglioramento di vivibilità della nostra città. Privilegiare la sicurezza costituisce senz’altro un valore aggiunto e di immagine per una realtà a livello internazionale come Sorrento. 06 febbraio 2013 – salvatorecaccaviello positanonews